PROVE LIBERE 1

Libere 1 a Valencia: Il Diablo dà fuoco alle polveri, Bagnaia si nasconde?

È del pilota francese della Yamaha il miglior tempo nel turno d'apertura del GP decisivo per l'assegnazione del titolo

di
  • A
  • A
  • A
© Getty Images

È obbligato a vincere ed è subito davanti: Fabio Quartararo mette a segno il miglior tempo nel primo turno di prove libere della "titile decider" di Valencia, mentre Francesco Bagnaia e la Ducati adottano un approccio diverso ma la Ducati ha qualche problema di troppo ed il pilota italiano inizia il fine settimana dalla diciassettesima posizione della classifica dei tempi (sesto degli otto ducatisti in pista). Alle spalle del Diablo della Yamaha chiudono le FP1 Marc Marquez (staccato di solo 35 millesimi) e Brad Binder con un ritardo poco più che doppio ma comunque contenutissimo: 71 millesimi. Quarto tempo per il più veloce di piloti Ducati: l’australiano Jack Miller con un distacco di 143 millesimi.

La differenza salta subito all'occhio: obbligato a vincere, Quartararo parte subito a testa bassa e domina il primo turno di prove, Bagnaia può permettersi di "gestire" ma - questo è certo - iniziare il weekend decisivo dalla parte bassa della classifica dei tempi non è l'ideale. Il diciassettesimo tempo (a sei decimi tondi dal rivale per il titolo) è comunque un passo falso iniziale che - al di là di tattica o di problemi di messa a punto - segnala una tensione pericolosissima, da mettere subito alle spalle. Intanto, il Diablo stacca un tempo di un minuto, 31 secondi e 399 che vale da primo riferimento del weekend. Come sempre, a Valencia i distacchi nel tempo sul giro sono contenuti. Marquez avanza la candidatura su una chiusura di Mondiale sui toni alti, ma sembrano altrettanto elevato le ambizioni di Binder che si mette dietro il suo prossimo compagno di squadra Miller. Al suo ultimo GP in sella alla Ducati (ed a quella factory in particolare), l'australiano è quarto e primo dell'armata di Borgo Panigale: anche questo un segnale che l'avvio di fine settimana ducatista non è dei più brillanti. Alle spalle di Miller, Alex Rians chiude la top five e cova lui pure la speranza di una vittoria in occasione del Gp dell'addio della Casa giapponese. Settimo ed ottavo tempo per le Ducati Pramac di Johann arco e di Jorge Mratin, staccati rispettivamente di 285 e di 363 millesimi da Quartararo. Miguel Oliveira, Aleix Espargarò e Joan Mir chiudono la top ten.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti