LA CONFERMA

Thiago Motta, il futuro è a Bologna: "Potrebbe fare come Gasperini all'Atalanta"

Il procuratore dell'allenatore italo-brasiliano ha assicurato come non vi sia alcuna intenzione di lasciare l'Emilia 

  • A
  • A
  • A

Thiago Motta è uno degli allenatori più ricercati della Serie A. Il quinto posto raggiunto con il Bologna ha incrementato le voci sul suo futuro che lo potrebbero vedere in una big come Milan, Roma e Napoli, alla ricerca di una guida per la prossima stagione. L'ex giocatore dell'Inter potrebbe però non muoversi dalla città emiliana e dare vita a un lungo sodalizio come spiegato dal procuratore Dario Canovi che segue da vicino l'italo-brasiliano. 

"Tra me e lui c’è la promessa che prima che io muoia voglio vedere che guida una squadra che sta giocando la Champions, se fosse col Bologna sarebbe una cosa e una roba da scrivere nella storia. Sarebbe bellissimo, lui è stimolato, non certo per questo mio desiderio di vederlo in Champions prima di morire, magari un pochino, ma ci arriverà - ha sottolineato Canovi in un'intervista rilasciata a TvPlay -. Potrebbe fare al Bologna quello che ha fatto l’Atalanta con Gasperini. A Thiago queste cose piacciono da matti. Lo ripeto, Thiago Motta è prima un grande uomo e poi un grande allenatore, lo diventerà grandissimo anche".

Vedi anche Europa, è l'anno delle sorprese: dal Girona al Bologna, le piccole sognano in grande Calcio Europa, è l'anno delle sorprese: dal Girona al Bologna, le piccole sognano in grande Bocche cucite quindi in merito al suo futuro e testa soltanto al Bologna dove a fine anno potrebbe arrivare l'Europa che conta. Prima di fare salti in avanti nel tempo c'è da pensare al presente, però le opportunità di vedere Thiago lontano dall'Emilia sono ridotte all'osso, con buona pace di chi pensava di poter costruire su di lui un nuovo progetto. "Ora non posso dire nulla e non c’è nulla, se ne occupa Alessandro, ma non date retta a niente, non c’è nulla e non sta parlando con nessuno che non sia il Bologna - ha confermato Canovi -. Saputo vuole il rinnovo e, vi dirò, non è così impossibile. Conosco Thiago e se la proprietà, che i soldi li ha e anche tanti, mette in mano un progetto importante a Thiago dandogli anche fiducia e un po’ di mano libera, lui ci rifletterà e potrebbe anche restare e rinnovare. A Bologna sta benissimo, non pensava di stare così bene".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti