IL RETROSCENA

Onana-Inter, un interesse datato: già nel 2019 indicato come ideale post Handanovic

Valutazione ottima degli osservatori nerazzurri sotto il profilo tecnico, tattico, fisico e caratteriale per il portiere dell'Ajax

  • A
  • A
  • A

"Valutazione ottima, giocatore da Inter, ideale successore di Handanovic". Correva l'anno 2019 e il club nerazzurro, allora ben lontano dai problemi finanziari degli ultimi mesi (giusto per ricordarlo, in estate sarebbe arrivato, insieme a Conte, Romelu Lukaku), già aveva messo gli occhi su André Onana. Le relazioni degli osservatori nerazzurri che nella stagione 2018/19 seguirono il portiere dell'Ajax furono sempre tutte alquanto positive. Anno di grazia, quello, per la squadra di Amsterdam, straordinaria in Champions League: Onana seppe raccogliere sempre giudizi moto soddisfacenti, anche nel doppio confronto vincente con l'allora Juventus di Cristiano Ronaldo.

Ottima la valutazione tecnico-tattica con il massimo dei voti alle voci concentrazione, gestione palla coi piedi, senso della posizione di reparto, capacità di lettura delle giocate, senso della posizione tra i pali, nella respinta, nella presa e da ultimo nella capacità di infondere sicurezza a tutta la difesa. Non inferiori i voti in fatto di attitudini psicologico-caratteriali, come energia, personalità e carisma; giusto qualcosina in meno sul piano della continuità, unico aspetto su cui lavorare. Stesso discorso nella valutazione fisica: migliorabile solo sotto il profilo della velocità, già invece al top per rapidità, agilità, forza, resistenza, elevazione, coordinazione e reattività. Evidenziata poi - aspetto non secondario visto il tipo di gioco praticato dall'Inter già con Spalletti, poi con Conte e oggi con Inzaghi - una grande proprietà di palleggio e sensibilità con i piedi, oltre a una notevole precisione nel lancio lungo sia di sinistro che di destro.

Insomma, già due anni e mezzo fa quella che arrivò sulla scrivania dei dirigenti interisti fu una chiara indicazione su un investimento sicuramente positivo da fare (qualcosa del genere, per restare sempre in Olanda, avvenne anche per Dumfries). Allora non se ne fece nulla (anche perché Handanovic non era certo in discussione) ma questo dimostra che il corteggiamento dell'Inter per Onana, che pare ora potersi concretizzare a fine stagione, parte decisamente da lontano.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments