MERCATO ROSSONERO

Mercato Milan: si chiude Lazetic per l'attacco, ma niente rinforzi in difesa

La punta 2004 della Stella Rossa in arrivo martedì per chiudere. Maldini chiude la porta a un difensore

  • A
  • A
  • A

Un punto nelle ultime due partite e la vetta dell'Inter che si è allontanata ulteriormente. Il Milan ha subito l'aggancio del Napoli al secondo posto in classifica e dopo lo 0-0 interno contro la Juventus, le sensazioni di difficoltà dei rossoneri di Pioli sono apparse evidenti. I recuperi di Romagnoli e Bennacer hanno ridato opzioni al tecnico rossonero, ma dal mercato i tifosi - e forse lo stesso Pioli - si aspettavano qualcosa di più per alzare l'asticella. A una settimana dalla chiusura delle trattative per il Milan si è mosso poco o nulla.

italyphotopress

Contro la Juventus il focus è andato sull'infortunio di Ibrahimovic, uscito dal campo alla mezz'ora per un problema al tendine d'Achille che verrà monitorato nella settimana di stop per le nazionali. L'acciacco dello svedese, così come l'ingresso di Giroud, ha rimesso in luce un problema di fondo del reparto offensivo del Milan, privo di grosse soluzioni dietro ai due centravanti che però di garanzie fisiche possono darne poche. Anzi, Pellegri - il loro backup - è in procinto di essere riscattato per poi essere mandato al Torino.

Per l'attacco il nome che la dirigenza porterà in rossonero è Marko Lazetic, centravanti della Stella Rossa. L'incontro tra gli uomini mercato del Milan e gli agenti del giocatore è stato spostato a martedì, ma l'accordo con la società serba è già stato trovato. Un solo dettaglio: Lazetic è una punta classe 2004, talentuoso ma tutta da scoprire.

L'altro problema riguarda la difesa, reparto in cui pubblicamente Pioli e Maldini avevano ammesso di essere alla ricerca di rinforzi dopo l'infortunio di Kjaer. "Non è stato possibile prendere un difensore importante per i prossimi 7-8 anni - ha dichiarato Paolo Maldini -. L'emergenza sta finendo in quel reparto e non vogliamo togliere spazio a chi sta facendo bene come Gabbia e Kalulu".

Insomma, avanti così con pregi e difetti di una rosa che si è comunque dimostrata competitiva. "I soldi per fare grandi colpi non ci sono in questa finestra di mercato" ha ribadito Maldini, con la speranza per i tifosi che le cose possano cambiare a fine stagione. Magari con una qualificazione in Champions confermata sul campo.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti