Sanches, le condizioni del Bayern

L'a.d. del club tedesco: "Non vuole necessariamente partire, vuole giocare". E il tecnico dopo la gara con l'Inter: "E' un giocatore importante per noi"

  • A
  • A
  • A

Dopo il recente sfogo di Renato Sanches, che ha esplicitamente ammesso di essere pronto a lasciare il Bayern Monaco per giocare con maggiore continuità, anche Karl-Heinz Rummenigge conferma questa possibilità ma a una condizione: "Lo manderemo in prestito, al massimo per un anno - dice l'a.d. del club bavarese in conferenza stampa a Singapore -. Questo perché siamo convinti che possa diventare un buono ed utile giocatore del Bayern".

Sulle tracce di Sanches c'è da tempo il Milan, che è pronto a garantire maggiore continuità al talento portoghese. "Il Milan è un'opzione interessante: se ci fosse l'opportunità, verrebbe valutata" ha dichiarato due giorni fa il giocatore, che ovviamente ne ha parlato anche con il Bayern Monaco. "Ho avuto un lungo colloquio con Renato e questa è una storia con una finale aperto - spiega Rummenigge -. Lui non vuole necessariamente partire, vuole giocare, e tutti condividiamo questa sua opinione".

Ma a mettere un deciso freno alla rinuncia di Renato Sanches, ci ha pensato Carlo Ancelotti al termine della partita con l'Inter. "Renato ha giocato molto bene. Non so se è una sorpresa o no, ma ha giocato molto diversamente rispetto alla scorsa stagione - le parole dell'allenatore del Bayern - Ha una nuova intensità al momento e sono felice per lui. Aveva la stessa qualità l'anno scorso, ma non è stato in grado di mostrarla. Ora sembra essere in grado invece. E' un giocatore importante per noi, vedremo cosa succede".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments