Marotta: "Dobbiamo arrivare terzi"

L'ad bianconero: "La sfida con il Milan? Andiamo sempre in campo per vincere"

  • A
  • A
  • A

A margine del Premio Facchetti, Beppe Marotta ha toccato diversi temi. La difesa juventina della Nazionale è stata criticata: "Sarà Conte a valutare la situazione". Sabato arriverà il Milan a Torino: "Tutte le gare sono difficili e quella contro i rossoneri è una partita che ha delle aspettative forti da parte della gente. Noi andiamo sempre in campo per vincere". Bisogna risalire la classifica: "L'obiettivo minimo è il terzo posto e dobbiamo raggiungerlo".

La Juventus non può più sbagliare: "Ci sono ancora tante partite e quindi ancora tanti punti", ha continuato Marotta al Premio Facchetti. "Allegri sa benissimo che siamo in difficoltà. Non dobbiamo mai dimenticarci che Massimiliano è arrivato, l'anno scorso, in un momento difficile. Ha ereditato un testimone pesante. E' stato comunque molto professionale, vincendo scudetto, coppa Italia e arrivando in finale di Champions League. La gara con il Milan? E' molto importante per entrambi perché in questo momento la differenza è di soli due punti e noi dobbiamo cercare di ottenere il massimo in tutte le partite. Il campionato è bellissimo. Se la Juve ritorna? Deve tornare per forza".

C'è anche un pensiero sulle dichiarazioni di Buffon per svegliare lo spogliatoio dopo le sconfitte e le prestazioni opache: "Quando c'è un dibattito interno, la cosa è positiva. Sul banco degli imputati non credo ci siano solo i giovani. Tutti devono rispondere a una maggiore applicazione. Non significa che ci sia un gruppo disunito. Quando parla un professionista come Buffon, sono tutte considerazioni positive e sensate. L'obiettivo? Lo abbiamo sempre detto che quello minimo è la Champions". 

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments