Ibrahimovic, follia dalla Cina: 75 milioni all'anno. Il doppio di Messi

Proposta indecente dal numero uno del governo di Pechino: Zlatan potrebbe sbarcare in Asia

LaPresse

Il contratto di Ibra, in scadenza a giugno, stuzzica da tempo i pensieri di Manchester United, Bayern e Milan, pronti a dare l'assalto al fuoriclasse del Psg. Ma anche gli Stati Uniti e la Cina sognano lo svedese, che a 34 anni pare disposto a provare una nuova esperienza fuori dall'Europa. Proprio dalla Cina, in particolare, è in arrivo una di quelle proposte indecenti destinate a fare storia: 75 milioni di euro a stagione per sbarcare in Asia.

La Superleague cinese è in grande crescita e nell'ultima sessione di mercato ha investito 336 milioni di euro. In Asia sono già sbarcati giocatori importanti come Lavezzi, Ramires, Gervinho, Jackson Martinez e Alex Teixeira, ma in vista dell'estate si preparara il grande colpo. Come riferito da Repubblica, il segretario generale del Partito Comunista, Xi Jinping, si sta muovendo in prima persona per architettare un'operazione che non avrebbe precedenti.

Il numero uno del governo di Pechino è pronto a mettere sul piatto 75 milioni di euro all'anno per convincere Ibra ad accettare la proposta. Lo svedese diventerebbe così il grande testimonial del campionato cinese e non è così importante, eventualmente, capire adesso in quale squadra finirebbe a giocare. Con uno stipendio del genere, probabilmente, è l'ultima cosa che si chiederebbe anche lui. Ed è anche difficile percepire la realtà, visto che oggi il calciatore più pagato al mondo è Messi, con 38 milioni (26,5 netti) a stagione. Per Ibra il doppio, addirittura.

TAGS:
Mercato
Ibrahimovic
Cina