Borussia Dortmund, Aubameyang in partenza: c'è l'Arsenal

L'attaccante, messo fuori squadra per motivi disciplinari, vuole lasciare il club tedesco: i Gunners sono pronti a consegnargli l'eredità di Sanchez

  • A
  • A
  • A

Pare ormai giunta ai titoli di coda l'avventura di Pierre-Emerick Aubameyang con il Borussia Dortmund, dove l'attaccante gioca dall'estate 2013. Il giocatore, per motivi disciplinari, è stato messo fuori rosa dal club tedesco e ieri non è sceso in campo nel match con il Wolfsburg. Nel suo futuro sembra esserci la Premier League, con il Liverpool e (soprattutto) l'Arsenal pronte ad accoglierlo a braccia aperte.

Nei giorni scorsi sembrava imminente il suo trasferimento in Cina, al Guangzhou Evergrande. Un passaggio poi saltato anche se adesso la sua permanenza al Borussia Dortmund pare sempre più improbabile. "Non so che cosa gli stia succedendo, abbiamo avuto una discussione molto controversa - ha spiegato ieri Zorc, ds del club -. Non si comportava in questo modo da anni, è stato sempre molto professionale. Cosa sta succedendo non è assolutamente tollerabile, ci saranno anche delle sanzioni in termini economici. Non è assolutamente necessario speculare su un possibile trasferimento, ma è chiaro che le cose non possono andare avanti in questo modo perché sono in pericolo situazioni importanti e c'è tensione all'interno della squadra".

Frasi nette, che sembrano chiaramente il preludio alla cessione del centravanti che continua a essere nel mirino dell'Arsenal e anche del Liverpool, a caccia del sostituto di Coutinho. Sono però i Gunners a essere in pole per il gabonese, nonostante Wenger qualche giorno fa bollasse l'affare come impossibile. In realtà l'Arsenal vuole proprio Aubameyang per sostituire Alexis Sanchez, in scadenza a fine stagione e ormai prossimo all'addio già in questa sessione di mercato. Il cileno, cercato anche dal City, è sempre più vicino al Manchester United e a Londra sono già pronti ad accogliere il suo erede.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments