La Juve e il caso Pjaca: potrebbe tornare subito a Torino

Il croato a Firenze ha poco spazio e i bianconeri valutano il rientro alla base, anche perché il Fulham lo vorrebbe a titolo definitivo

  • A
  • A
  • A

Secondo Allegri, Marko Pjaca avrebbe dovuto essere la grande sorpresa della Juve 2016-2017, ma, a due anni di distanza, il croato rischia di trasformarsi solo in un grande flop. Reduce da un serio infortunio e con poche partite nelle gambe, l'attaccante vice campione del mondo in Russia ha provato a rilanciarsi con la Fiorentina, ma finora i numeri sono impietosi: 15 presenze, molte dalla panchina, e un solo gol. Davvero pochino per un giocatore strappato dai bianconeri alla Dinamo Zagabria per 23 milioni di euro.

E il rischio è che da qui al termine della stagione le sue statistiche potrebbero non migliorare di molto. Perché in viola è arrivato Luis Muriel e visto che davanti c'è anche gente come Simeone, Chiesa e l'emergente Mirallas, è facile intuire cosa aspetta Pjaca nei prossimi mesi. Per questo la Juve starebbe pensando di riportarlo a Torino in questa finestra di mercato invernale. Decisive saranno le prime partite di gennaio. Pioli vorrebbe tenerlo, ma la Signora sa che Pjaca ha bisogno di giocare per capire se è davvero da Juve.

Anche perché il giocatore a Firenze è in prestito con diritto di riscatto e a Paratici sarebbe arrivata una richiesta da parte del Fulham per prenderlo a titolo definitivo già adesso. Ma Pjaca potrebe anche rimanere a disposizone di Allegri visto il lungo stop che attende Cuadrado e una possibile, ma difficile, uscita di Kean (che piace anche al Milan).

Potrebbe non lasciare mai la Juve, invece, un altro croato. Quel Mario Mandzukic, che la Juve sta pensando di blindare con un contratto a vita (ha 32 anni), prolungandolo sino al 2022 (adesso scade nel 2020). Notizie negative, invece, arrivano dalla Francia. Il difensore del Lione, Jean-Clair Todibo, infatti, sarebbe in procinto di approdare al Barcellona.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments