LA SITUAZIONE

Psg, la prima offerta per Icardi non basta: si tratta con l'Inter

I parigini giocano al ribasso: 50 milioni più bonus per Maurito ma Leonardo ha intenzione di riscattarlo

  • A
  • A
  • A

Manca una settimana al 31 maggio, data entro la quale scade il diritto di riscatto del Paris Saint Germain per Mauro Icardi: 70 milioni di euro la cifra pattuita la scorsa estate, 50 milioni più bonus variabili quella recapitata qualche giorno fa. Una proposta che ha fatto borbottare i vertici dell'Inter: dopo averlo ceduto in prestito gratuito, dopo una stagione da 20 gol in 31 partite e con Cavani in uscita non si aspettavano una richiesta di "sconto" da ben 20 milioni.

Ad ogni modo i parigini, Leonardo in primis, sono convinti della conferma di Maurito, vogliono riscattarlo e perciò si tratta. Servirà ragionare soprattutto sulla quota fissa, raggiungere quota 60 è quasi scontato, e limare qualcosina anche sui bonus che ballano attorno a gol, presenze e traguardi di squadra. Il dialogo tra le società è fitto anche perché contemporaneamente si parla di Cavani che nelle idee nerazzurre dovrebbe essere il post-Lautaro Martinez.

A proposito del Toro, non convince la valutazione che il Barcellona fa di Arturo Vidal, 33 anni appena compiuti e in scadenza di contratto nel 2021: 30 milioni. Ecco perché, se verrà fatto, sarà affare slegato da Martinez, visto che l'Inter vuole incassare se non i 111 milioni della clausola almeno più soldi cash possibili.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments