Inter, Icardi fa causa: chiede reintegro e 1,5 milioni di risarcimento

Al club è stata notificata la lettera in mattinata. Ma si continua a trattare per il prestito al Monaco

  • A
  • A
  • A

La lettera arrivata nella sede dell'Inter in mattinata non è stata un fulmine a ciel sereno: era tutto già noto, cioè che Mauro Icardi, tramite i suoi avvocati, avrebbe chiesto il reintegro e un risarcimento danni pari a 1,5 milioni di euro. La moglie-agente Wanda Nara aveva valutato la possibilità dell'azione legale da tempo perché il giocatore, fuori dai piani del club, per tutta l'estate non ha mai partecipato a nessuna seduta tattica, oltre a non aver mai messo piedi in campo in nessuna amichevole. Così è stata attivata la procedura al Collegio arbitrale. 

La sostanza delle cose non cambia: alla fine del mercato manca ormai poco e le due parti continuano a trattare per la cessione del giocatore in prestito al Monaco. Tutto balla intorno al rinnovo: l'Inter vuole che il giocatore prolunghi il contratto in scadenza nel 2021, il giocatore per ora non ha accettato. Ma fino al 2 settembre c'è ancora un po' di tempo e la situazione può ancora cambiare.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments