Il Milan "chiama" Raiola per Donnarumma: sul tavolo rinnovo e clausola rescissoria 

Il messaggio di Maldini è stato chiaro: rispetto a qualche mese fa c'è maggior ottimismo

  • A
  • A
  • A

La volontà di Gigio Donnarumma è chiara, vuole restare al Milan. Detto questo, c'è la questione contrattuale da affrontare, un tema che (non a caso) ieri pomeriggio Paolo Maldini ha affrontato davanti ai microfoni prima del match con  la Roma. Le parole del dirigente milanista (il cui futuro con il club è tuttavia ancora tutto da decifrare) sono da intendersi da un lato come un monito alla società e dall'altro un invito alle parti in causa (anche a Raiola, dunque) a sedersi quanto prima a un tavolo per tentare di raggiungere un accordo per prolungare il contratto in scadenza tra un anno. Al momento non c'è in ogni caso una data certa per un incontro formale con Mino Raiola, il procuratore di Gigio, ma sotto traccia i contatti sono proseguiti anche nelle scorse settimane e rispetto a qualche tempo fa oggi si respira un clima di maggior ottimismo

L'idea è quella di un rinnovo di altri due anni, con l'inserimento nel contratto di una clausola rescissoria: un modo per permettere al Milan di non perdere a parametro zero un gioiello prezioso come Donnarumma e garantire nel contempo al portierone rossonero una via d'uscita nel caso il nuovo corso milanista non portasse a sensibili miglioramenti nel prossimo futuro. Se da un lato infatti, come si diceva, la volontà del giocatore (più volte espressa) è quella di non lasciare il Milan, dall'altra Raiola chiede per il suo assistito garanzie societarie (che poi si traducono anche in garanzie sportive) che al momento ancora non ci sono.

L'idea, dunque, è quella di raggiungere un compromesso che "congeli" nell'immediato lo stato dell'arte e sterilizzi una situazione (il contratto in scadenza) decisamente delicata per il club. Che sia in settimana oppure poco più in là nel tempo, l'incontro società-Raiola è imminente. In gioco ci sono sia il futuro di Gigio che le prospettive di rinascita del Milan. Perdere Donnarumma sarebbe infatti un duro colpo, non solo all'immagine del club.

SUL TAVOLO ANCHE IL RINNOVO DI ROMAGNOLI
Oltre che del futuro del giovane portiere, nell'incontro tra Raiola e il Milan si parlerà anche di Romagnoli, il cui contratto scade nel 2022 e su cui è forte il pressing dell'Atletico Madrid. Il giocatore sembrerebbe intenzionato a restare a Milano, ma l'agente del difensore vorrebbe ritoccare l'ingaggio a 5 milioni (rispetto ai 3,5 che percepisce oggi). In tema di centrali, sicuro il riscatto di Simon Kjaer dal Siviglia per 3,5 mln, mentre per Saelemaekers saranno decisive le ultime partite. 

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments