De Laurentiis gioca la carta Milik con l'Inter: i nerazzurri pronti a dire sì, ora tocca a Icardi

Lo scambio piace ai club, il Napoli prova così l'all-in per l'argentino

  • A
  • A
  • A

Le strade percorribili restano due soltanto: la Milano-Torino e l'Autostrada del Sole, destinazione Continassa o Castel Volturno. A meno di una controproducente (per tutti) permanenza sul lago di Como. Juve o Napoli, dunque, per Mauro Icardi, che alla Roma in fondo non ha mai pensato seriamente. E se così non fosse, rimane il tragitto casa-Appiano Gentile, non per un reintegro nell'Inter ma per delle quotidiane e sterili sgambate sui campi della Pinetina. Si dice, si scrive, trapela che la volontà dell'argentino sia quella di aspettare ancora i bianconeri. Ma tante, troppe, variabili aleggiano su un suo possibile futuro bianconero. La Juve ha ancora in rosa Higuain, Mandzukic e Dybala, in un reparto offensivo da sfoltire vista la presenza di Cristiano Ronaldo (ovviamente), Douglas Costa e Bernardeschi: anche se non è ancora da escludere un clamoroso scambio Dybala-Icardi, si capisce che tanti sono i tasselli che andrebbero prima sistemati.

E il tempo stringe. E la logica porta dunque a Napoli, dove tramontata la stella James Rodriguez e in attesa dello sbarco di Lozano, al presidente De Laurentiis resta un ultima carta per calare l'all-in vincente. Tutto su Maurito, allora, con un contratto faraonico (7.5 milioni) e un progetto incentrato interamente su di lui. Soluzione oltretutto gradita all'Inter, che direbbe un sì convinto di fronte a una offerta vicina ai 65 milioni, una cifra che i nerazzurri, al lavoro per chiudere con il Manchester United per Sanchez, potrebbero poi reinvestire per un pesante investimento a centrocampo. Ma, visto che proprio l'Inter è comunque alla ricerca di un'altra punta centrale (tanto che continua ad essere calda la pista Llorente), l'idea che ha preso sempre più consistenza e che potrebbe realmente dare una accelerata decisiva alla trattativa è quella di uno scambio Icardi-Milik, con conguaglio a favore dei nerazzurri. Tra le società è già pronta la stretta di mano, il problema resta sempre il solito: la volontà di Maurito! Che però pare stia progressivamente mutando orientamento. E la voce Napoli pare sia pronta per essere digitata sul navigatore della sua Bentley.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments