DALLA SPAGNA

Il Brasile pensa a Guardiola: pronta un'offerta fino al 2026 dopo il Mondiale in Qatar

La federcalcio brasiliana vuole affidare la Seleçao a un allenatore straniero. Pronto un quadriennale

  • A
  • A
  • A
© Getty Images

Pep Guardiola sarebbe l'uomo scelto dalla Federcalcio brasiliana per prendere in consegna il Brasile dopo il Mondiale in Qatar, prendendo il posto di Tite. La voce circola nell'ambiente calcistico già da diverso tempo, ma è stata rilanciata dopo l'elezione del nuovo presidene federale, Ednaldo Rodrigues, che vorrebbe puntare su un ct straniero. Con il contratto in scadenza nel 2023 con il City, Guardiola è un profilo perfetto per il Brasile.

La voglia di provare un'esperienza da commissario tecnico in carriera Guardiola non l'ha mai negata, ma Marca va oltre citando anche i dettagli della presunta offerta in arrivo dal Brasile: contratto di 4 anni, fino al Mondiale in USA-Canada-Messico del 2026 a 12 milioni di euro netti a stagione. Dieci in meno rispetto all'attuale ingaggio con il City, ma con un impegno effettivo anche ridotto.

Lo scorso agosto del resto Guardiola era stato esplicito: "Se c’è la possibilità il mio prossimo passo a livello di carriera sarà allenare una nazionale. Dopo tanti anni al City ho bisogno di un break. Ho bisogno di fermarmi a guardare e ad apprendere e forse quella di una nazionale è la strada che potrò prendere".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti