APPUNTAMENTO MERCATO

Buongiorno a Milano per una cena con l'entourage: si aprono spiragli per la cessione al Milan

Il capitano del Torino ha incontrato la propria squadra di agenti per valutare la proposta dei rossoneri, tuttavia sarà necessario convincere il Torino perchè la trattativa possa andar in porto

  • A
  • A
  • A
Buongiorno a Milano per una cena con l'entourage: si aprono spiragli per la cessione al Milan - foto 1
© Getty Images

La trattativa è in salita, ma l'impresa non appare impossibile per il Milan che, dopo Matteo Gabbia e Filippo Terracciano, continua il suo corteggiamento ad Alessandro Buongiorno. Il Torino è un osso duro da convincere da smussare, tuttavia spira un certo ottimismo dalle parti di via Aldo Rossi complice i segnali di apertura lanciati dal difensore granata che nella serata di martedì 16 gennaio si è incontrato a cena con il proprio entourage a Milano

 

Vedi anche Il Milan lavora per la difesa: obiettivo Buongiorno, ma si inserisce anche il Napoli Mercato Il Milan lavora per la difesa: obiettivo Buongiorno, ma si inserisce anche il Napoli A rivelare il retroscena è stato Gianluca Di Marzio, che ha raccontato dell'incontro fra il centrale torinese e i propri agenti. Ovviamente è necessario trovare un accordo fra i due club con Urbano Cairo che continua a ritenere incedibile il proprio calciatore e che ha idee diverse sulla valutazione di Lorenzo Colombo, gradita contropartita tecnica. Il Milan propone 10-15 milioni di euro più l'attaccante attualmente in prestito al Monza, valutato con la medesima cifra. Un computo che non convince i granata che valutano Colombo sui 10 milioni e vorrebbero un incremento nell'offerta di base per pensare di mettersi al tavolo delle trattative.

In attesa, il club di Paolo Scaroni non si ferma qui e pensa a un'alternativa. Come riportato dal Corriere dello Sport il nome caldo rimane quello di Lilian Brassier con il Brest che chiede però almeno 12 milioni di euro, mentre con il Siviglia si potrebbe aprire uno spiraglio per il prestito con diritto di riscatto di Tanguy Nianzou Kouassi.

In estate si penserà invece all'attaccante con i soldi freschi che potrebbero giungere dalle cessioni di Charles De Ketelaere e Rade Krunic. Il primo è attualmente in prestito con diritto di riscatto all'Atalanta dove sta facendo bene e pian piano sta convincendo i dirigenti orobici a trattenerlo. In quel caso si parlerebbe di 23 milioni più tre milioni per il prestito che consentirebbe di ridurre l'impatto per l'acquisto avvenuto nell'estate 2022. Nel secondo arriverebbero invece dal Fenerbahçe altri 4,5 milioni che potrebbero esser investiti su Jonathan David del Lille complice il contratto in scadenza nel 2025. 

Un'alternativa per la fase offensiva potrebbe esser Moise Kean, ricercato dal Monza e dalla Fiorentina, ma proposto al Milan per un prestito secco che consenta di puntellare la situazione fino a fine stagione. A lasciare libero il posto sarebbe Luka Romero che, come rivelato dal nonno Jorge Santos alla radio argentina Radio La Red, avrebbe acconsentito alla cessione temporanea al Boca Juniors

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti