Ecco chi ha vinto sia Libertadores che Champions

  • Facebook
  • Twitter
  • Google+
  • LinkedIn
Foto 1
Marcos Cafu iniziò la carriera nel San Paolo, con cui giocò fino al 1994. Vinse due edizioni della Copa Libertadores, nel 1992 e nel 1993
Foto 2
Il terzino brasiliano arrivò al Milan nell'estate del 2003, ma solo dopo 4 anni conquistò la Champions League. Nella finale contro il Liverpool non scese in campo
Foto 3
Juan Pablo Sorín arrivò dall'Argentinos Juniors alla Juventus nella stagione 1995/1996. Giocò solo due partite, sufficienti per poter dire di aver vinto la Champions League, anche se per la finale di Roma contro l'Ajax non fu neanche convocato
Foto 4
Nell'estate dello stesso anno passò al River Plate e dopo pochi mesi riusci nella doppietta: vinta anche la Libertadores sull'América de Calí. Poi giocò anche la Coppa Intercontinentale contro i bianconeri a dicembre
Foto 5
Roque Júnior iniziò a essere convocato nella nazionale brasiliana grazie alle sue prestazioni con la maglia del Palmeiras. Nel 1999 portò a casa la Copa Libertadores vincendo la finale contro il Deportivo Calí
Foto 6
Passò al Milan nel 2000 e, anche se tra i rossoneri è stato una meteora, i tifosi lo ricorderanno sempre come l'eroe che giocò da infortunato parte della finale di Champions League a Manchester nel 2003 contro la Juventus
Foto 7
Da un eroe rossonero a uno nerazzurro. Walter Samuel nel 2000 fece parte di quel Boca Juniors capace di vincere la Libertadores e poi battere anche il Real Madrid nella Coppa Intercontinentale
Foto 8
Passato all'Inter, 'The Wall' ha vinto tutto e rimarrà nella storia nerazzurra per il Triplete del 2010. L'apoteosi il 22 maggio a Madrid, con il 2-0 sul Bayern Monaco
Foto 9
Ronaldinho è uno dei pochi giocatori sudamericani ad essere stato prima una leggenda in Europa e poi in patria. Nel 2006 vinse la Champions League con il Barcellona in rimonta sull'Arsenal
Foto 10
Nel 2011 tornò in Brasile e dopo una stagione al Flamengo passò all'Atlético Mineiro. Con i bianconeri impiegò due anni per trionfare anche nella Copa Libertadores
Foto 11
Carlos Tevez spera di poter bissare con il suo Boca la Copa vinta nel 2003. Alla fine di quell'anno l'Apache conquistò anche la Coppa Intercontinentale contro il Milan
Foto 12
Dopo il West Ham, il Manchester United fu la sua seconda squadra europea. Arrivò ai Red Devils nell'estate del 2007 e a fine stagione portò a casa la Champions nella finale di Mosca contro il Chelsea, l'unica della storia a concludersi oltre la mezzanotte (ora locale)
Foto 13
Erede designato di Pelé, Neymar incantava nel Santos e nel 2011 riuscì a dare ai bianconeri la Copa Libertadores. Poi perse la finale del Mondiale per Club contro il Barcellona, la squadra a in cui sarebbe andato a giocare due anni dopo
Foto 14
O Ney arrivò in blaugrana nel 2013 e dopo due stagioni vinse la Champions League. Segnò il gol del definitivo 3-1 contro la Juventus nella finale di Berlino
Foto 15
Nel 1997 Nelson Dida fu protagonista nella vittoria del Cruzeiro nella finale contro i peruviani dello Sporting Cristal. Nelle due partite fece diverse parate importanti e non subì neanche un gol
Foto 16
Della stessa importanza la sua prestazione a Manchester il 28 maggio 2003 contro la Juventus. Il portiere del Milan fu decisivo parando tre rigori: dal dischetto ipnotizzò Trezeguet, Zalayeta e Montero. Quattro anni dopo ad Atene vinse la sua seconda Champions League, vendicando la sconfitta del 2005 contro il Liverpool
Foto 17
Oltre a Neymar c'è un altro eroe del Santos capace di fare la doppietta: Danilo. Il terzino segnò tre gol consecutivi nella Copa Libertadores del 2011, importanti per arrivare alla finale contro il Peñarol
Foto 18
Dopo tre anni al Porto, vinse anche appena arrivato al Real Madrid. Due le Champions conquistate: nel 2016 il derby contro l'Atletico Madrid a Milano e nel 2017 contro la Juventus a Cardiff
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18

Solo nove calciatori sono riusciti nell'impresa: da Cafu a Neymar, passando per Ronaldinho, Roque Júnior e Tevez

L'ultimo regalo per Messi: un cellulare d'oro da 4.000 euro

Che regalo per Messi: un cellulare da 4.000 euro con il numero 10

Ricoperto d'oro, ha incisi anche il nome della moglie e quello dei figli

San Siro, che spettacolo! Uno stadio unico al mondo

San Siro, che spettacolo! Uno stadio unico al mondo

Dal 1926 a oggi: la storia del calcio milanese e non solo...

Portland: Nurkic, infortunio shock

Nurkic, infortunio shock

Cede la gamba sinistra: il lungo bosniaco esce in barella

Catalogna, storica vittoria col Venezuela

Nazionale Catalogna, storica vittoria: battuto il Venezuela

Piqué in campo, a segno anche l'ex Barcellona Bojan Krkic

Ferrari P80/C: gioiello unico per la pista

Ferrari P80/C: gioiello unico per la pista

La nuova vettura one-off per un cliente di Hong Kong

Italia, i goleador azzurri più anziani

I goleador azzurri più "anziani": comanda Panucci

Quagliarella contro il Liechtenstein può battere questi cinque giocatori del passato: li ricordi tutti?

Juve: Cristiano Ronaldo infortunato, le reazioni social

Ronaldo infortunato, i tifosi Juve non la prendono bene

Le reazioni più divertenti del web alla notizia del ko del portoghese con il Portogallo

I giornali: martedì 26 marzo 2019

Lo sport sui giornali

La rassegna stampa dei quotidiani italiani e stranieri

Poker d'assi Francia

Francia senza pietà con l'Islanda

A Parigi finisce 4-0 per i campioni del mondo