A TRENTO

Formula E ai piedi delle Dolomiti con Massa e Di Grassi

I due piloti si sono esibiti in una performance adrrenalinica alla guida delle monoposto elettriche Gen2

  • A
  • A
  • A

La Formula E arriva per la prima volta ai piedi delle Dolomiti, che hanno fatto da sfondo a un appassionante ruota a ruota tra i due piloti di Formula E Felipe Massa del Team Venturi e Lucas Di Grassi di Audi Sport ABT Schaeffler, protagonisti di una performance di velocità nel circuito cittadino allestito attorno allo Sport Tech District che fa perno al MUSE, il museo delle Scienze disegnato dall’archistar Renzo Piano.

La serie di corse automobilistiche totalmente elettriche è stata infatti una dei protagonisti della seconda giornata del Festival Dello Sport di Trento, che si concluderà domenica 13 ottobre, portando in un paesaggio incontaminato non solo velocità e adrenalina, ma anche tutte le novità della sesta stagione del Campionato ABB FIA Formula E. La giornata è proseguita con un incontro tra i due piloti brasiliani, il nuovo Amministratore Delegato di Formula E Jamie Reigle, alla sua prima uscita ufficiale dopo la nomina, e il Responsabile motorsport Audi Dieter Gass all’interno dello Sport Tech District, dedicato all’innovazione nello sport.

Jamie Reigle, Amministratore Delegato Formula E, in occasione dell’incontro a Trento ha dichiarato: “I piloti sono stati in grado di dare vita a un campionato di altissimo livello. Questa serie di corse anticipa il futuro dell’auto, tutte le principali case automobilistiche oggi stanno andando in questa direzione: l’ingresso di Porsche e Mercedes-Benz nella sesta stagione ne sono un chiaro esempio. Il nostro è un pubblico molto giovane, che ama l’imprevedibilità di questo tipo di gare e rappresenta uno stimolo per costruttori e partner”.

Il campione Felipe Massa ha affermato: “Il Campionato ABB FIA Formula E è un campionato che cresce in maniera esponenziale anno dopo anno, anche per questo sono molto felice di averne preso parte, ogni gara per me è un’emozione diversa e più grande. Questa serie ha alla base un’idea forte e di grande interesse sia per i costruttori che per i piloti, la mia è stata una scelta ben precisa che vorrei fosse da esempio anche per altri”.

Il pilota Lucas Di Grassi: “Come in tutti i campionati contano l'esperienza, la macchina e il team di cui fai parte. In Formula E la differenza tra le monoposto è minima, per questo pilota, set up e performance contano molto di più che in altri campionati”. Dieter Gass, Responsabile motorsport Audi, ha concluso il dibattito affermando che “l’equilibrio delle gare è garantito dal regolamento e uno dei grandi temi ancora da affrontare è quello delle batterie che devono rimanere standard, altrimenti la ricerca diventerebbe estremamente costosa”.

La performance di Trento anticipa di poco più di un mese l’inizio della sesta stagione del campionato In programma il 22 e 23 novembre, quando Mercedes-Benz EQ e TAG Heuer Porsche faranno il loro atteso debutto nella città di Diriyah. Il Campionato ABB FIA Formula E tornerà in Italia il prossimo 4 aprile, quando le 24 monoposto sbarcheranno a Roma e animeranno la città per la terza volta consecutiva.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments