GP TURCHIA F.1 PROVE LIBERE 3

Verstappen tre su tre nelle prove libere di Istanbul su una pista ai limiti della praticabilità

Pioggia e condizioni del tracciato impediscono ai piloti di girare con regolarità ad Istanbul. Miglior tempo per Verstappen davanti al ferrarista Leclerc.

di
  • A
  • A
  • A

Ancora Max Verstappen, ancora Red Bull: il pilota olandese svetta anche nell'ultimo turno di prove libere, battendo di 945 millesimi di secondo Charles Leclerc e di un secondo e 574 millesimi il proprio compagno di squadra Alexander Albon ma la pioggia che è andata intensificandosi durante il turno ha complicato una situazione già resa difficile dalle condizioni dell'asfalto. Testacoda ed errori hanno convinto buona parte delle squadre a disertare la seconda parte della sessione: massima incertezza per le qualifiche e per il GP in programma domani. 

Max Verstappen continua a fare la voce grossa ad Istanbul, mettendo a segno l'en plein nei tre turni di prove libere del Gran Premio della Turchia grazie al giro da un minuto, 48 secondi e 485 millesimi che gli ha consentito di svettare questa mattina. Un tempo che (al di là del suo valore intrinseco) la dice lunga sulle condizioni del tracciato dell'Istanbul Park. E non stiamo parlando (non solo, almeno) della pioggia che è andata via via aumentando di intensità nel corso dei sessanta minuti del turno, quanto delle condizioni dell'asfalto che, invece di migliorare, continuano a peggiorare. Festival di testacoda e di "lunghi" nelle vie di fuga ad inizio turno, poi tutti ai box prima di qualche timido tentativo nel finale, giusto per verificare le condizioni nell'imminenza delle qualifiche. Alle spalle di Verstappen nella classifica dei tempi si è piazzato Charles Leclerc. Il monegasco ed il suo compagno di squadra Sebastian Vettel sono stati tra i più assidui in pista ad inizio turno. Secondo tempo per Charles appunto, sesto per il tedesco.

Entrambi sono stati protagonisti di alcuni errori. Per Leclerc anche un leggero contatto con Esteban Ocon, poi quarto in una classifica finale nella quale la Mercedes non è andata oltre l'ottavo tempo di Valtteri Bottas (ma a sette secondi da Verstappen), mentre Lewis Hamilton non ha fatto registrare alcun tempo cronometrato. Solo tre giri per il quasi sette volte campione del mondo contro i quattordici di Vettel, i nove di Leclerc ed i sei di Verstappen. Dodici e dieci giri rispettivamente per Kimi Raikkonen e Antonio Giovinazzi, alla fine sedicesimo e tredicesimo della classifica. Ed ora attesa per le prove ufficiali che, date le condizioni meteo e quelle dell'asfalto, soi prospettano particolarmente complicate ed insidiose, lasciando molto più spazio del solito a sorprese ed imprevisti.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments