FORMULA 1

Verstappen si accontenta e gode. Sainz e Leclerc "gemelli" controvoglia, Gasly cade sul più bello

Solo il due volte campione del mondo spagnolo si eleva ai livelli del Re Nero ma a Losail l'olandese si garantisce il primo match point iridato.

di
  • A
  • A
  • A

FERNANDO ALONSO: VOTO 10 Scarsa fantasia nel giudizio, ma non si può fare diversamente nel giorno in cui l'ex ferrarista si regala un ritorno sul podio meritatissimo perché guadagnato sul campo, in pista e non frutto di circostanze particolari. A quarant'anni suonati Fernando è un esempio ed uno stimolo per i più giovani che però vorrebbero leggerne le gesta su libri e riviste e casomai rivederle alla tv, invece che dover lottare con lui ruota a ruota.  

LEWIS HAMILTON: VOTO 10

Per non abbassare la media, proseguiamo con il vincitore del primo Gran Premio del Qatar di Formula Uno. Quando molti lo davano per spacciato, rialza la testa e mostra i muscoli con la doppietta Interlagos-Losail che rilancia una sfida sempre più intensa, cattiva e velenosa. Come non se ne vedevano più da tempo: in pratica da quando il Re Nero e la Mercedes hanno iniziato a spadroneggiare nel Mondiale.

 

CHARLES LECLERC e CARLOS SAINZ: VOTO 6,5

Ne siamo certi: a loro non piace essere gemellati spesso e volentieri ma la Ferrari di questo scorcio finale di stagione non concede grandi possibilità di fare la differenza. A Losail la Premiata Ditta Charles&Carlos (ecco, appunto) procede a ranghi più o meno compatti verso il traguardo. Se non altro il terzo posto tra i Costruttori è in cassaforte: un bell'accontentarsi...!

PIERRE GASLY: VOTO 5

Proprio sul più bello, al culmine di una bella progressione durata tutto l'anno, il francese e l'Alpha Tauri gettano al vento la grande occasione di scattare dalla prima fila grazie alla penalità di Verstappen, tra l'altro causata proprio dal problema accusato da Gasly a fine qualifiche. Detto con il senno di poi (le pagelle non se ne possono certo liberare), c'era un gradino del podio da arraffare ma Pierre lo ha perso di vista subito. A vantaggio di Alonso...

ESTEBAN OCON:  VOTO 7

Completa la giornata di sole di Alpine (nonostante il contesto by night) con un quinto posto tutta sostanza che serve a blindare l'identico piazzamento tra i Costruttori, allungando proprio su Alpha Tauri. Il centro della scena se lo è preso Alonso, ma il francese ha pur sempre vinto il GP d'Ungheria. In condizioni particolari, certo, ma questo per la storia conta poco.

MAX VERSTAPPEN: VOTO 7,5

Si guadagna un voto alto con lo scatto felino al via: quarto alla fine del primo giro, partendo dalla quarta fila. Lo puntella poi con la pazza idea di mettere in qualche modo il sale sulla coda della Mercedes e più ancora con la saggia decisione di accontentarsi. Nelle ultime due uscite Hamilton gli ha recuperato undici punti ma la prima domenica di dicembre in Arabia Saudita l'olandese giocherà il suo primo match point iridato. 

GEORGE RUSSELL: VOTO 4

Abbiamo una sorta di predilezione per George ma non possiamo rilevare come l'ingaggio da parte della Mercedes per il 2022 lo abbia prima spinto a livelli impensabili per la Williams e subito dopo in qualche modo distratto e come deconcentrato. Il suo pensiero corre sicuramente alla sfida con il Re Nero del prossimo anno: prima però c'è da chiudere con una nota possibilmente alta la stagione in corso, anche perché i messaggi recenti di Hamilton sono... inequivocabili. 

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti