GP INGHILTERRA

Prove 2 Silverstone: ancora Verstappen ma Sainz lo sfida. Conferma per Albon!

Prove in chiaroscuro per le Rosse: lo spagnolo nelle posizioni di vertice, il monegasco inattivo ai box

di
  • A
  • A
  • A

Max Verstappen chiude imbattuto la prima giornata di prove del Gran Premio d’Inghilterra (largamente dedicata al ritmo-gara) ma la Ferrari è nella sua scia grazie a Carlos Sainz che chiude a soli ventidue millesimi dall’olandese. L'altra faccia (scura) della medaglia ferrarista è rappresentata dal... nulla di fatto di Charles Leclerc, che non è nemmeno riuscito ad entrare in pista. Sulla sua SF-23 nei minuti precedenti l'inizio delle prove è stato riscontrato un problema tecnico (probabilmente di natura elettrica). Il secondo turno di prove conferma la sorpresa-Williams: Alexander Albon ripete il terzo tempo iniziale (distacco al vertice: 218 millesimi), Logan Sargeant risale dalle retrovie fino alla quinta casella (+0.688), subito alle spalle di Sergio Perez (+0.264), multato di... cento euro per poco meno di un chilometro all'ora di velocità di troppo in corsia box... Entrambe le Mercedes fuori dalla top ten: George Russell non va oltre la dodicesima performance, Lewis Hamilton chiude sedicesimo. Le Frece d'Argento sembrano soffrire più della diretta concorrenza le alte temperature (a Silverstone un venerdì molto caldo).

Prove 2 Silverstone: ancora Verstappen ma Sainz lo sfida. Conferma per Albon! - foto 1
© Getty Images

Passo indietro anche per Aston Martin: Lance Stroll fa meglio di Fernando Alonso ma i due piloti del team che ha sede proprio nei pressi dello storico tracciato inglese occupano solo la sesta e la decima casella della classifica con distacchi di 788 millesimi (per il canadese) e di un secondo e 56 millesimi per il due volte campione del mondo spagnolo. A completare la top ten sono Nico Hulkenberg, Pierre Gasly e Oscar Piastri, in quest'ordine dalla settima alla nona posizione. Il tedesco della Haas-Ferrari rimonta dal fondo e anche il francese di Alpine fa un bel passo avanti. Il giovane australiano conferma la buona performance "fuori dai blocchi" della tarda mattinata inglese, mentre arretra il suo compagno di squadra Lando Norris (quattordicesimo).

L'evento più clamoroso delle Libere 2 è la mancata partecipazione di Leclerc a causa di un problema che gli ingegneri di Maranello hanno prima dovuto identificare e poi tentare di risolvere (senza riuscirci in tempo utile per permettere a Charles di mettersi al volante), prima di abbandonare la missione. Un inconveniente non nuovo e dalle conseguenze ancora tutte da valutare sul resto del fine settimana inglese. Soprattutto e più che altro in chiave-gara, nel caso in cui la giornata del sabato (dedicata alla qualifica) dovesse essere segnata dal maltempo. Perché in quel caso il monegasco rischia di affrontare il Gran Premio d'Inghilterra senza aver completato un vero e proprio "long run".

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti