GP QATAR F.1 LOSAIL

Per Sainz la sfida con la McLaren "si gioca sui dettagli". Leclerc: "Tracciato adatto al mio stile di guida"

di
  • A
  • A
  • A

Ferraristi concentrati sulla sfida con i rivali della McLaren alla viglia della prima giornata di prove del Gran Premio del Qatar: il vantaggio della Scuderia di Maranello è salito negli ultimi appuntamenti a quota 31,5 punti ma il monegasco ed il madrileno non abbassano la guardia, anche se per entrambi una inevitabile "distrazione" è quella della missione-sorpasso nei confronti di Lando Norris, quinto nella generale piloti con tre soli punti in più di Charles e undici e mezzo più di Carlos.

CHARLES LECLERC:

"Arriviamo bene a questo fine settimana. Gli ultimi due weekend sono andati bene alla domenica, anche se si trattava di circuiti sui quali abbiamo sofferto negli ultimi anni ed effettivamente anche in queste occasioni ho faticato più del normale, specialmente in qualifica, che invece è un mio punto di forza. Ma le gare sono andate bene e ne sono molto felice, specialmente per il team. Ora continueremo a spingere e spero che questo tracciato si adatti ancora meglio al mio stile di guida. Ho fatto solo un giro della pista in bici ieri. Poi basta, non ho neanche avuto il tempo di tornare a casa tra il Brasile e il Qatar, scoprirò il tracciato domani. La pista mi piace, sembra entusiasmante e divertente. Ci sono molte curve a media-alta velocità, sono quelle che preferisco,soprattutto con queste monoposto:  non vedo l'ora di correre". 

CARLOS SAINZ:

"Abbiamo avuto un po' di vantaggio sul passo di recente nei confronti della McLaren, ma stiamo parlando di un decimo e mezzo, quindi stiamo parlando di dettagli. Sia in Messico che in Brasile loro avrebbero potuto avere una macchina davanti ad entrambe le Ferrari al via e senza il testacoda di Bottas in Messico per Ricciardo ed il contatto di Norris con me in Brasile, una McLaren avrebbe tagliato il traguardo davanti ad entrambe le Ferrari. Insomma, è anche grazie a circostanze particolari che siamo riusciti a staccarli un po' in classifica ma le cose avrebbero potuto andare in modo molto diverso. Quindi rimane una sfida apertissima". 

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti