GRAN PREMIO TURCHIA F.1

Istanbul Libere 3: sotto l'acqua svetta Gasly; Ferrari nella top five, solo 18° Hamilton

Sull'asfalto bagnato dell'Intercity Park di Istanbul il pilota francese di Alpha Tauri  firma la miglior performance dell'ultimo turno di prove libere.

di
  • A
  • A
  • A

Pierre Gasly davanti alle Red Bull di Max Verstappen (0.164 ) e Sergio Perez (+0.237) nella classifica del turno di prove libere che precede le qualifiche del GP di Turchia, andato in scena sull'asfalto bagnato. Condizioni nelle quali Lewis Hamilton ha scelto di completare solo pochi giri, senza andare oltre il diciottesimo tempo. Buona la performance delle Ferrari: Carlos Sainz e Charles Leclerc (autore di un testacoda) chiudono quarto e quinto. Sesto tempo per Fernando Alonso.

Ampiamente prevista, la pioggia è arrivata ad Istanbul, segnando il terzo turno di prove libere. Dopo avere brevemente assaggiato la pista ad inizio sessione (cinque giri), Lewis Hamilton toglie casco e guanti e si limita a seguire la concorrenza dal garage Mercedes, scalando a fine turno fino alla diciottesima e terzultima casella della classifica. A fare la voce grossa è quindi Pierre Gasly che nel finale osa più di tutti sull'asfalto che tende ad asciugarsi, almeno nelle traiettorie, per stampare la miglior prestazione della mattinata, lontana però quasi sette secondi dal record del tracciato stabilito nel secondo turno di prove libere del venerdì. Il francese di Alpha Tauri tiene dietro i due "fratelli maggiori" Max Verstappen e Sergio Perez mentre Yuki Tsunoda (ottavo alla fine) chiude e conferma il bilancio positivo dei due team motorizzati Honda.

Davanti al giapponese ci sono i due ferraristi (Sainz quarto a 815 millesimi, Leclerc quinto ad un secondo e 096), seguiti da Fernando Alonso e Kimi Raikkonen. Lo spagnolo due soli millesimi dietro al monegasco della Ferrari (e come lui autore di un errore: testacoda per Leclerc, un "dritto" per il pilota Alpine), il finlandese di Alfa Romeo staccato di un secondo e 15 millesimi. Il suo compagno di squadra Antonio Giovinazzi chiude undicesimo. Da segnalare l'ottima performance di Mick Schumacher al volante di una Haas-Ferrari evidentemente più a suo agio del solito in condizioni di precaria aderenza, visto che Nikita Mazepin è alla fine  diciassettesimo davanti ad Hamilton, lontanissimo dai primi ma anche dal proprio compagno di squadra Valtteri Bottas, che è nono. Male la McLaren (14esimo Daniel Ricciardo, 15esimo Lando Norris) e le Williams che chiudono la classifica, con Nicholas Latifi penultimo davanti a George Russell che continua a non gradire troppo l'asfalto turco, finendo pure fuori pista provocando l'esposizione della bandiera rossa.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments