FORMULA 1

Il rogo di Sakhir è sempre più lontano: Grosjean finalmente libero da bende e medicazioni

Nuovi progressi per il pilota francese che era rimasto vittima del terrificante incidente poche centinaia di metri dopo il via del GP del Bahrain

di
  • A
  • A
  • A

A poco più di sei settimane da uno degli incidenti più drammatici degli ultimi anni, il 29 novembre scorso a Sakhir, Romain Grosjean ha per la prima volta ottenuto dai medici che lo hanno in cura l'autorizzazione a trascorrere un'intera giornata senza medicazioni alle mani ustionate nel rogo della sua Haas-Ferrari. È accaduto domenica scorsa ed il pilota francese ha mostrato via social l'estensione delle ferite.

Domenica 10 gennaio: una data da cerchiare in rosso sul calendario 2021 di Romain Grosjean. L'ormai ex-pilota di Formula Uno ha infatti potuto trascorrere l'intera giornata senza bendaggi o medicazioni alle mani ustionate a Sakhir (soprattutto la sinistra), nell'incidente che ha appunto messo fine dopo 181 Gran Premi alla sua carriera nella massima formula. Il  34enne pilota francese aveva  dato appuntamento ai primi giorni della settimana per ulteriori novità:

"Prima giornata interamente senza medicazioni. Accidenti (il termine esatto è un altro..., ndr) che bella sensazione! È così facile dimenticarsi quanto sia perfetto il nostro corpo quando funziona bene. Ora rimettiamo il bendaggio per la notte prima della prossima visita di controllo".

Ed è stato proprio in seguito al "via libera" del chirurgo che Romain ha pubblicato le immagini (parecchio... eloquenti) delle sue mani finalmente definitivamente liberate da bende e pomate, tanto da potersi addirittura permettere il lusso di tenere tra le braccia il felino di famiglia Petrus! Un bel passo avanti nella direzione del ritorno alla completa normalità ed al tempo stesso un passaggio chiave verso il possibile ritorno alle corse, anche se non più a quelle di Formula Uno.

 

 

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments