F1 AUSTRIA

GP Austria, Max: "Sorpreso da questa macchina". Norris: "Bello lottare così". Hamilton: "Red Bull ampiamente avanti"

Gara d'applausi per il pilota olandese, sempre più leader del mondiale davanti a Hamilton

  • A
  • A
  • A

Un weekend super suggellato con l'ennesimo successo al Red Bull Ring per Max Verstappen che allunga sempre più in classifica mondiale. Una vittoria super per l'olandese, che al parco chiuso non ha nascosto il suo stupore per il dominio nella gara austriaca: "È incredibile, la macchina è stata irreale con ogni setting di gomme ed è stata piacevole da guidare. Sono sorpreso anche io, non pensavo potesse andare così e il team ha lavorato alla grande".

"Una prestazione straordinaria, non è semplice dimostrare con i fatti di essere i favoriti. Ho tenuto Norris dietro nella ripartenza, sapevo che potevo fare la mia gara ed è stato così. Tifosi? È davvero pazzesco sentirli e vederli qui, mi hanno dato tanta motivazione. Tutto questo arancione mi ha caricato" ha spiegato il leader della classifica generale.

Secondo gradino del podio per Valtteri Bottas, che nel corso della gara ha avuto l'ordine dalla scuderia di sorpassare il compagno di team Hamilton: "Per me è stata una gara buona, ho migliorato di una posizione rispetto allo scorso weekend ma in termini di velocità con Red Bull non stiamo messi bene. Ho raccolto il possibile oggi, le gomme hanno retto ma Norris è stato velocissimo e ci ha messo pressione".

Prestazione da incorniciare per Lando Norris, terzo al traguardo ma con qualcosa da recriminare per i cinque secondi di penalità comminatigli dopo l'incidente con Perez: "È stata una gara divertente ed emozionante, potevamo essere secondi e sono deluso perché con Perez è stato incidente di gara. Avevamo un passo ottimo, ma sono felice di questo terzo posto. Potevamo tenere il ritmo di Bottas, ma non era abbastanza per entrare in DRS. Volevo provarci, ma è comunque bello sapere di poter competere ad armi pari con loro".

Lewis Hamilton, quarto al traguardo, è tutt'altro che soddisfatto: "Non è stata una delle gare più difficili fin qui, ma non possiamo farci molto. A Silverstone guadagneremo forse un po' sulle prestazioni, ma non riusciremo a lottare con Red Bull o a ridurre il gap. Loro sono ampiamente davanti a noi".

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments