Arrivabene: "Grande vittoria"

Marchionne: "Grazie a tutti, aspettavo da tempo una giornata così"

  • A
  • A
  • A

Il trionfo di Sebastian Vettel in Malesia nasce anche da Maurizio Arrivabene. Il nuovo team principal ha portato una filosofia in Ferrari che sta portando i primi frutti: concentrazione e tanto lavoro. A Sepang il muretto è stato straordinario con una strategia perfetta, i piccoli errori di Melbourne sono alle spalle. Una gioia immensa per Arrivabene: "Grande gara, grande squadra. Il nostro obiettivo era vincere due gare, siamo a metà dell'opera".

Anche lui, come Vettel, con la voce rotta dall'emozione e con le lacrime sotto il podio. Un uomo con l'atteggiamento da duro, ma con cuore d'oro e una grande genuinità: "Tremavano le mani? A me non tremano le mani... Siamo contenti". L'obiettivo dichiarato di inizio stagione erano due vittorie e Arrivabene non lo perde di vista: "Siamo a metà dell'opera e quindi va bene così, sempre piedi per terra e avanti". Per il team principal una grande gioia: "Grande gara per tutti e due i piloti, grande squadra e grande lavoro della gente di Maranello. Non ci sono vincitori individuali, c'è tutta una squadra che si muove e questa macchina che non ha un papà, ma ne ha 1300...Incredibile? No, però è andata bene..Io dico piedi a terra e testa bassa".

"Complimenti a Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen per una gara sensazionale. Sono felice per tutti i tifosi che aspettavano da troppo tempo una giornata così. Forza Ferrari. Grazie di cuore a Maurizio Arrivabene, alle donne e agli uomini della Scuderia. Quello che abbiamo visto oggi è il risultato dell'incredibile duro lavoro degli ultimi mesi, un lavoro fatto in silenzio e con umiltà come fa una grande squadra".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments