F1, Ferrari: Leclerc fermato da un corto circuito, ma il motore è salvo

Vittoria in Bahrain sfumata per colpa di un iniettore del cilindro danneggiato, ma la stessa Power Unit sarà riutilizzata in Cina

  • A
  • A
  • A

Nonostante la delusione per la vittoria sfiorata ma poi sfumata in Bahrain, quando Leclerc ha dovuto cedere la posizione a entrambe le Mercedes, i motivi per sorridere in casa Ferrari ci sono. Dopo un approfondito studio a Maranello, è emersa infatti la natura del guasto che ha fermato la fuga vincente del monegasco nel corso dell'ultimo Gp.
Sulla monoposto del 21enne si è verificato un corto circuito in una delle centraline che controllano gli iniettori dei cilindri del motore termico della Power Unit, che però è salva e potrà essere montata sulla SF90 a Shanghai, per poi valutarne la durata.
Va ricordato infatti che per regolamento la stagione iridata deve essere affrontata solo con tre motori e quindi dover passare alla seconda unità alla terza gara sarebbe stato un colpo pesante, visto che ogni Power Unit dovrebbe durare almeno 7 gare.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments