F1 Russia, piloti Ferrari amareggiati: "Chiariremo la questione degli ordini di scuderia"

Vettel spiega il ritiro: "Problema all'MGU-K, non possiamo essere contenti". I due poi tornano sulle polemiche di inizio gara

  • A
  • A
  • A

Charles Leclerc prova a guardare gli aspetti positivi di una domenica complicata per la Ferrari: "Il nostro passo è stato abbastanza buono e tornare sul podio è sempre positivo, peccato per il team che la seconda macchina non è arrivata al traguardo. Da parte nostra la gara è stata buona. La Mercedes è veloce sul passo gara, molto più veloce che in qualifica. Dobbiamo migliorare in questo". Sebastian Vettel spiega così il problema che lo ha costretto a fermarsi e che, di fatto, ha regalato la vittoria a Hamilton: "Ho avuto un problema all'MGU-K nel giro di uscita dopo la sosta, non siamo certamente contenti del risultato".

Charles è poi tornato su quei team radio di inizio gara, dai quali è emerso un po' di nervosismo da parte sua, che dopo aver dato la scia a Vettel non si è visto restituire immediatamente la posizione dal compagno: "La strategia era quella di dare la scia a Vettel e trovarci 1-2 sul rettilineo, cosa che poi si è verificata - ha detto il monegasco - Io credevo che la posizione mi sarebbe stata restituita subito, invece non è stato così, Seb è andato via e io chiedevo chiarimenti. Comunque poi il cambio di posizioni è arrivato con i pit-stop quindi nessun problema. Il mio finale di gara? Avevamo il passo per battere Valtteri, ma quando mi avvicinavo si surriscaldava tutto ed è stato impossibile sorpassarlo".

Seb, da parte sua, è sembrato un po' sorpreso dalle continue richieste da parte del compagno: "Con Leclerc avevamo un accordo prima della gara, era piuttosto chiaro. Forse mi sono perso qualcosa, di certo ne parleremo".

Ha provato a chiarire la situazione anche il team principal della Scuderia, Mattia Binotto: "I team radio a inizio gara? Noi avevamo chiesto a Charles di dare la scia a Seb e lui l'ha fatto. Seb era molto veloce e farlo ripassare da Charles sarebbe stato sbagliato. Forse avremmo dovuto essere più chiari, lo saremo la prossima volta. La scelta di mettere le soft alla fine per Charles? Ha voluto scommettere, al massimo avremmo mantenuto la posizione su Bottas".

In generale, sulla gara, Binotto ha commentato: "Dovevamo essere perfetti e non lo siamo stati. C'è tanta amarezza perché l'abbiamo persa noi, però siamo incoraggiati dalla prestazione della vettura e guardiamo con fiducia alle prossime gare. Problema di affidabilità? Quest'anno è capitato più di una volta ed essere affidabili è fondamentale per vincere. Seb ha avuto un problema alla parte ibrida della sua power unit e abbiamo dovuto fermarlo per forza per motivi di sicurezza".
 

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments