I NUMERI

Dieci anni di motorsport: Rossi e Ferrari, digiuno che pesa

Vettel, Hamilton, Lorenzo e Marquez hanno fatto la storia

  • A
  • A
  • A

Il secondo decennio del terzo millennio va in archivio per Formula 1 e Motomondiale con spunti interessanti. Abbiamo assistito alla nascita, crescita ed esplosione di fenomeni assoluti, e probabilmente abbiamo visto all’opera i migliori di sempre. Se nei primi anni Sebastian Vettel e Jorge Lorenzo hanno messo pesanti sigilli sugli albi d’oro, nella seconda metà Lewis Hamilton e Marc Marquez hanno dato inizio ad una nuova era.    

Lewis ha superato Juan Manuel Fangio e ha tutto, talento, determinazione e vettura, per eguagliare e poi battere i record di Michael Schumacher, 91 vittorie e 7 mondiali. In MotoGP il 93, che aveva iniziato il decennio mettendosi in tasca i due mondiali delle categorie inferiori, è lanciatissimo verso altri e numerosi trionfi che lo porterebbero di conseguenza ad eguagliare e poi superare i numeri di Valentino Rossi, che il suo ultimo mondiale, il nono l’ha vinto nel 2009. Il Dottore che non molla mai tra il 2010 e il 2019 ha vinto solo 12 gare sul totale di 115 successi in carriera e il titolo l’ha sfiorato giusto nel 2015. Anche la Rossa ci è andata vicinissima due volte con Fernando Alonso, poi più o meno buio pesto. 27 le vittorie, neanche 3 di media a stagione. Il popolo rosso e quello giallo hanno da sperare nell’anno che verrà, il primo di un altro decennio.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments