FORMULA 1

Consegna rapida: Esteban Ocon recapita la prima Alpine "Gendarmerie" 

Il vincitore del GP d'Ungheria dello scorso anno testimonial per un giorno del corpo di polizia del suo Paese.

di
  • A
  • A
  • A

Consegna veloce, anzi velocissima e pure un po' ... cinematografica per Esteban Ocon. L'ultimo giorno del 2021 il pilota Alpine (undicesimo nel Mondiale terminato lo scorso 12 dicembre ad Abu Dhabi) ha recapitato la prima delle ventisei Alpine A110s ordinate dalla Gendarmerie Nationale al "termine" di uno spot promozionale diffuso via social ed al quale ha preso parte - nel ruolo di co-protagonista - anche l'attuale CEO di Alpine Laurent Rossi.

Le Alpine nella versione "Gendarmerie" ordinate dal Ministero dell'Interno francese saranno allestite dallo specialista Durissotti e rese disponibili ai Reparti d'Intervento Rapido entro il primo trimestre del 2022. A saggiarne le qualità saranno per prime le Gendarmerie di Salon-de-Provence e di Châteauroux. Breve e spettacolare, il video è stato realizzato su strade chiuse al traffico e (come ha precisato Alpine) "con un pilota professionista alla guida" (e che professionista) e diffuso lo scorso 3 dicembre. Tra l'altro il giorno in cui il marchio Alpine ha definitivamente sostituito Renault Sport come brand sportivo della Casa transalpina.

Quanto ad Ocon, appunto, il 26enne vincitore del rocambolesco Gran Premio d'Ungheria della scorsa estate (uno dei due soli sfuggiti nel 2021 a Red Bull e Mercedes) si è affrettato a precisare di essere stato nominato per l'occasione... Capo Istruttore della Gendarmerie stessa. Come d'altra parte evidenziato dalla sequenza finale dello spot, quando Esteban ed il "boss" Alpine Rossi scendono dalla A110 al termine di alcuni drifting nel  piazzale di un non meglio precisato commissariato, davanti a due agenti... esterrefatti, ai quali la "piccola belva" francese viene consegnata. Nel solco di una partnership tra la il marchio transalpino e la Gendarmerie iniziata con la A100 Berlinette e proseguita con la più recente A310.

 

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti