L'EVENTO

Como mette il turbo: che successo per il FuoriConcorso

Due giorni all'insegna della passione per le auto

  • A
  • A
  • A

Como ha messo il turbo! Con la due giorni del FuoriConcorso Turbo la cittadina lariana è diventata la capitale dell'automotive dove si sono potute ammirare le vetture che hanno fatto la storia. Tra Villa del Grumello e Villa Sucota 35 auto con l'unico comune denominatore: il turbocompressore. Auto stradali estreme come la Ferrari F40 e la Porsche 911 GT1 Strassen guidata da Mark Webber da St. Moritz fino a Como

Un piacere ammirare anche le Lancia Martini che hanno fatto la storia dei Rally, un angolo vista lago davvero pazzesco con la Delta Integrale, la S4, la LC1 e la Beta Montecarlo Gr. 5. Reparto corse completato dalla F40 GT, la Fiat Uno Turbo livrea Totip, la Porsche 956 Gr. 5 colorata Rothmans di Jacky Ickx, la Renault 5 Turbo Rally e l'Alpine A442. 

Un grande successo e tanta soddisfazione per Guglielmo Miani: "Siamo molto soddisfatti della due giorni di FuoriConcorso Turbo, un evento aperto agli appassionati automotive in cui non c’è stato un unico vincitore, ma dove hanno vinto tutti: dai collezionisti, alle auto, fino agli appassionati. Ed è per questo che FuoriConcorso vuole essere un evento aperto a tutte quelle persone che vivono il mondo automotive come una vera passione e che, speriamo, abbiano potuto arricchire la propria conoscenza passandoci a trovare durante questo weekend".

Un progetto ambizioso per il President e CEO di Larusmiani e organizzatore dell’evento: "Il mio obiettivo, nonché la nostra speranza, è che Como diventi un vero e proprio polo europeo dell’Automotive Culture, capace di attrarre ogni anno un numero sempre maggiore di car enthusiast provenienti da tutto il mondo".

Un'occasione anche per incontrare Mark Webber, Jean Alesi, Ted Gushue, Frank Walliser, Roberto Giolito e Fabrizio Buonamassa Stigliani che nella giornata di sabato hanno partecipato a un talk sull'evoluzione della tecnologia turbo. 

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments