VERSO JUVE-TORINO

Verso Juve-Torino, Longo: "Serviranno cuore e testa nel derby"

Il tecnico granata: "Dovremo saper rispondere colpo su colpo alla Juve"

  • A
  • A
  • A

"Prima di entrare in campo, dirò ai miei ragazzi di giocare con cuore e testa. Il derby è una di quelle partite che si giocano sul filo del rasoio anche a livello emozionale". Così il tecnico del Torino, Moreno Longo, ha anticipato i temi della partita contro la Juventus. "Il cuore deve essere gestito dalla testa - continua Longo - la lucidità è fondamentale, non bisogna mai fare prevalere solo il fattore emozionale o si rischia di non fare quello che si ha in mente". Contro la Juventus serve una vera impresa: "Sarà necessario essere uniti e sacrificarsi l'uno per l'altro - spiega ancora il tecnico - quando si incontrano squadre con questa qualità devi saper soffrire insieme e saper rispondere colpo su colpo".

"Non mi faccio condizionare nelle scelte dai cinque possibili titolari diffidati, perché è la partita che viene quella più importante; non facciamo calcoli, giocheremo con la migliore formazione possibile".

L'ex di turno, Simone Zaza "ha recuperato dall'affaticamento muscolare alla coscia destra, ma dobbiamo ancora valutare quale sarà il suo minutaggio, L'importante è averlo a disposizione", precisa il tecnico che fa il punto sulla condizione di alcuni suoi giocatori. "Ansaldi sta sempre meglio; con lui abbiamo fatto una scelta diversa rispetto agli altri dopo il suo problema fisico, - spiega Longo - abbiamo cercato di rimetterlo velocemente in squadra per farlo recuperare con allenamenti e scampoli di partita. E' un giocatore recuperato e questo ci dà la possibilita' di avere delle alternative".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments