Serie A, Torino-Juve 0-1: un rigore di Ronaldo stende i granata

CR7 decide il derby dagli 11 metri: la squadra di Allegri vola a +11 sul Napoli

di
  • A
  • A
  • A

Nel secondo anticipo della 16.ma giornata di campionato, la Juventus si aggiudica il derby della Mole e si conferma sempre più leader della classifica con 46 punti, 11 in più del Napoli che ha una gara in meno. All'Olimpico finisce 1-0 per i bianconeri, che superano il Torino grazie a un calcio di rigore di Cristiano Ronaldo (fallo di Ichazo su Mandzukic) al 70'. La squadra di Mazzarri resta ferma a quota 22.

LA PARTITA
Nemmeno il derby col Torino riesce a rallentare la corsa della Juve, dominatrice assoluta di un campionato che pare ormai del tutto chiuso quando ancora mancano cinque mesi all'epilogo ufficiale. Lo dice la classifica (+11 sul Napoli), lo dicono le statistiche con 46 punti conquistati su 48 (mai nessuno meglio della Signora nei cinque maggiori campionati europei) e lo dimostra il modo con cui gli uomini di Allegri portano a casa un match poco semplice, nel quale calma, pazienza e consapevolezza alla fine risultano decisive per stendere i granata.

Mazzarri prepara la sfida come meglio non potrebbe e per 45 minuti tiene a bada la Juve con un ritmo altissimo, pressing furioso e linee molto strette tra i reparti. Zaza e Belotti sono praticamente due centrocampisti aggiunti che vanno a dare una mano un po' agli esterni e un po' alle mezz'ali, intasando la zona del campo dove invece i bianconeri vorrebbero prendere in mano la partita. La Juve soffre, non riesce a esprimersi ma è brava a restare tranquilla senza mai forzare i tempi, come fosse già convinta che tanto il Torino certi ritmi non potrà sostenerli per tutto il corso del match.

E infatti, dopo un'ora di gioco, il Toro inizia ad arretrare mentre la Signora sale di giri e alza il proprio baricentro. E se nel primo tempo l'unica grande chance capita al destro di Ronaldo su assist di Matuidi (gran parata di Sirigu, poi costretto al forfait), anche nella ripresa le occasioni latitano ed è necessario un clamoroso errore per rompere l'equilibrio: succede all'ex di turno, Simone Zaza, che al 68' è protagonista di un errato retropassaggio per Ichazo. Mandzukic legge in anticipo la situazione e anticipa il portiere che lo stende: Cristiano Ronaldo, poi, dagli 11 metri è implacabile e con 11 gol raggiunge in testa alla classifica cannonieri Krzysztof Piatek del Genoa, proprio l'unica squadra che sin qui è stata in grado di rallentare la marcia trionfale dei campioni d'Italia.

LE PAGELLE

Ronaldo 7 - Gli spazi intasati gli impediscono di brillare come al solito, però nel primo tempo è sua l'occasione migliore e nella ripresa decide la sfida su rigore. E' l'11.mo centro in campionato: agganciato Piatek in testa alla classifica marcatori.

Mandzukic 7 - Solito lavoro incredibile senza palla, va anche a segno ma glielo annullano per un fuorigioco di CR7. E' lui, manco a dirlo, a conquistarsi il penalty al primo grande errore dei padroni di casa.

Bonucci 6,5 - Insieme a Chiellini difende da leone la porta di Perin. Dietro non sbaglia praticamente alcun intervento.

Belotti 6,5 - Gara di straordinaria intensità, soprattutto in fase difensiva perché la forza dell'avversario richiede un grande sacrificio. In avanti si fa vedere appena può.

Zaza 5 - Generoso, forse troppo perché finisce per perdere la lucidità. Paga lo sciagurato retropassaggio da cui nasce il rigore per la Juve.

Rincon 6,5 - Nel primo tempo non fa respirare Pjanic, che infatti fatica - e parecchio - a creare gioco. Cala leggermente nella ripresa e la Juve alza il proprio baricentro: il suo lavoro resta comunque essenziale per l'equilibrio di Mazzarri.

IL TABELLINO

TORINO-JUVENTUS 0-1
Torino (3-5-2): Sirigu 6,5 (20' Ichazo 6); Izzo 6, Nkoulou 6,5, Djidji 6; Aina 6 (40' st Berenguer sv), Baselli 6, Rincon 6,5, Meite 6, Ansaldi 6 (30' st Parigini 6); Zaza 5, Belotti 6,5.
A disp.: Rosati, Lyanco, Soriano, Lukic, Damascan, Edera, Moretti, De Silvestri, Bremer. All.: Mazzarri 6,5
Juventus (4-3-1-2): Perin 6,5; De Sciglio 6, Bonucci 6,5, Chiellini 6,5, Alex Sandro 6; Can 6, Pjanic 6, Matuidi 6,5; Dybala 6; Mandzukic 7, Ronaldo 7.
A disp.: Szczesny, Pinsoglio, Benatia, Costa, Kean, Rugani, Bernardeschi, Spinazzola. All.: Allegri 6,5
Arbitro: Guida
Marcatori: 25' st rig. Ronaldo (J)
Ammoniti:
Zaza, Ansaldi (T); Pjanic, Can, Ronaldo, Perin (J)
Espulsi: -

LE STATISTICHE
46 punti dopo 16 giornate di Serie A per la Juventus, che eguaglia il record nei maggiori cinque campionati europei nell'era dei tre punti (Barcellona 2012/13 e Manchester City 2017/18).
Cristiano Ronaldo ha realizzato il gol numero 5000 in Serie A per la Juventus, prima squadra a raggiungere questo traguardo nel massimo campionato.
La Juventus ha eguagliato la sua miglior striscia di vittorie consecutive in trasferta nella sua storia in Serie A (otto).
La Juventus ha vinto tutte le ultime tre sfide contro il Torino in Serie A con un punteggio totale di 6-0.
Cristiano Ronaldo (11 gol, 5 assist) ha preso parte attiva al 49% delle reti della Juventus in questa Serie A.
Sono ora 10 i gol della Juventus da palla ferma in questa Serie A, record nel campionato in corso.
12 tiri per la Juventus: i bianconeri non vincevano una partita di Serie A tentando così poche conclusioni dallo scorso marzo (7 tiri vs Milan).
75.4% di passaggi riusciti per la Juventus, record negativo in Serie A per i bianconeri dallo scorso febbraio (vs Fiorentina).
Cristiano Ronaldo ha segnato tutti i tre rigori calciati in Serie A.

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X
Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments