SASSUOLO-NAPOLI 3-3

Serie A, Sassuolo-Napoli 3-3: Caputo frena Gattuso in extremis

Succede di tutto al Mapei Stadium. In rete anche Berardi, Di Lorenzo e Insigne

  • A
  • A
  • A

E' finito in parità il secondo anticipo della 25.a giornata di Serie A, al Mapei Stadium Sassuolo-Napoli 3-3. Partita ricca di emozioni e rigori, sbloccata al 34' dall'autorete di Maksimovic su punizione di Berardi. Il capitano neroverde firma il raddoppio al 46' dopo il pareggio di Zielinski. Nella ripresa Di Lorenzo e Insigne su rigore al 90' ribaltano il match, ma al 95' è Caputo - sempre dal dischetto - a ristabilire l'equilibrio.

LA PARTITA

La sfida degli errori, degli orrori, dei legni e dei calci di rigore. Al Mapei Stadium impossibile annoiarsi, ma sia De Zerbi che Gattuso a fine partita avranno dovuto fare bene i conti con le emozioni della gara. Il 3-3 tra Sassuolo e Napoli è impossibile da spiegare con lucidità, una contesa a folate in cui entrambe le squadre per diversi motivi avrebbero meritato tanto la vittoria quanto la sconfitta. Alla fine il pareggio equilibra il tutto, con due errori in area nel recupero a rendere pirotecnica una partita giocata con una buona intensità da entrambe le formazioni, ma condizionata dalla poca lucidità nei momenti chiave del match. Per il Napoli è solo il secondo pareggio in questo campionato, ma lontano dal Diego Maradona gli uomini di Gattuso hanno raccolto un solo punto nelle ultime quattro partite: poco per puntare con convinzione ai primi posti della classifica.

Per un'ora abbondante di gioco però il pallino della gara era stato saldamente nei piedi e nelle idee del Sassuolo di De Zerbi, più riposato del Napoli e decisamente più ispirato. Con la pressione alta dei quattro uomini offensivi e la regia semplice ma efficace di Locatelli, i neroverdi hanno messo in difficoltà per ritmo e intensità il 4-3-3 di Gattuso, pur sfortunato nel vedersi annullare il gol di Insigne per centrimetri. Il match però lo ha sbloccato l'autorete di Maksimovic, il primo a deviare una punizione beffarda di Berardi, aprendo di fatto la pioggia di gol a Reggio Emilia. Nella prima vera azione offensiva regolare il Napoli ha trovato il pareggio con il sinistro di Zielinski dal limite dell'area, ma prima dell'intervallo un intervento di Hysaj su Caputo ha consegnato ancora a Berardi il pallone del 2-1 dagli undici metri.

A inizio ripresa la reazione del Napoli è arrivata con buoni venti minuti di ritardo, dando il tempo al Sassuolo di sprecare il tris con Defrel e Djuricic ma anche di appellarsi alla sfortuna per la traversa di Berardi e il palo di Caputo nel giro di due minuti. Segnali, forse, visto che passato lo spavento il Napoli di Gattuso ha iniziato a giocare un altro calcio, più veloce e verticale, ma soprattutto più pericoloso. Appena due minuti dopo il secondo legno neroverde Insigne ha pescato in area Di Lorenzo per la rete del 2-2, sfiorando poi con Fabian Ruiz - su regalo di Ferrari - il timbro del sorpasso prima dei fuochi d'artificio finali. Al 90' Haraslin, da poco entrato, ha atterrato in area Di Lorenzo regalando a Insigne il rigore del vantaggio, vanificato al 95' da un altro intervento scellerato di un subentrato, questa volta Manolas sullo stesso Haraslin, con Caputo che ha firmato il definitivo 3-3.

--

LE PAGELLE

Berardi 7,5 - Serata illuminata per il capitano del Sassuolo che firma un gol e mezzo. Il primo su punizione da dividere con Maksimovic, il secondo con una conclusione centrale dal dischetto. La traversa gli nega un'ulteriore gioia. La prova però è da sottolineare anche per il sacrificio in fase difensiva con diverse rincorse fino nella propria metà campo per recuperare il pallone.

Locatelli 6,5 - Personalità in regia e nel palleggio, gestisce gli attacchi neroverdi dando il ritmo anche alla pressione della squadra. Gioca a testa alta con scelte semplici ma spesso efficaci in verticale.

Zielinski 6,5 - Sulla trequarti galleggia e prova qualche giocata in più dei compagni. La trova con la sesta rete del suo campionato con un mancino preciso, ma è poco supportato dai compagni.

Insigne 7 - I compagni lo cercano spesso, lui trova l'assist per Di Lorenzo nella ripresa e il gol vittoria al novantesimo. Trascina i compagni con le sue giocate.

Ruiz 5,5 - Conferma il periodo di forma complicato, mentalmente e fisicamente. Prova poche giocate incisive e va in affanno nel rincorrere gli avversari, prova ad accendersi nell'assalto finale ma spreca anche un regalo di Ferrari.

--

IL TABELLINO

SASSUOLO-NAPOLI 3-3
Sassuolo (4-2-3-1)
: Consigli 6,5; Muldur 6 (28' st Toljan 6), Marlon 5,5, Ferrari 5,5, Rogerio 6,5; Lopez 6 (39' st Obiang sv), Locatelli 6,5; Berardi 7,5 (39' st Oddei sv), Djuricic 6,5 (39' st Haraslin 6), Defrel 6,5 (33' st Traoré sv); Caputo 6,5. A disp.: Pegolo, Turati, Magnanelli, Ayhan, Peluso, Raspadori, Kyriakopoulos. All.: De Zerbi 7.
Napoli (4-3-3): Meret 5,5; Di Lorenzo 7, Maksimovic 5 (40' st Manolas 5), Rrahmani 5,5, Hysaj 5 (28' st Ghoulam 6); Ruiz 5,5, Demme 6 (28' st Bakayoko 6), Zielinski 6,5 (40' st Lobotka sv); Politano 5,5, Mertens 5 (22' st Elmas 6), Insigne 7. A disp.: Ospina, Contini, Mario Rui, Zedadka, Costanzo, D'Agostino, Cioffi. All.: Gattuso 6.
Arbitro: Marini
Marcatori: 34' aut. Maksimovic (N), 38' Zielinski (N), 46' rig. Berardi (S), 27' st Di Lorenzo (N), 45' st rig. Insigne (N), 50' st rig. Caputo (S)
Ammoniti: Djuricic, Marlon (S); Demme, Ghoulam (N)
Espulsi: nessuno
--

LE STATISTICHE DI OPTA

•    Per la prima volta in questo campionato sono stati calciati tre rigori in un singolo match di Serie A.
•    Il Napoli ha sia segnato che subito gol a partire dal 90º minuto di un match di Serie A per la prima volta da ottobre 2014 (2-2 contro l'Inter).
•    Lorenzo Insigne ha segnato 77 gol in Serie A, eguagliando Attila Sallustro al 6° posto dei migliori marcatori del Napoli nel massimo campionato.
•    Piotr Zielinski ha eguagliato la sua miglior stagione in termini realizzativi in Serie A: sei gol, come nel 2018/19.
•    Nelle ultime tre stagioni di Serie A (dal 2018/19), solo Robin Gosens (34) e Aleksandar Kolarov (21) hanno preso parte a più gol di Giovanni Di Lorenzo (18: 9 gol e 9 assist) tra i difensori della Serie A.
•    Nelle ultime tre stagioni di Serie A, nessun difensore italiano ha segnato più gol - esclusi rigori - di Giovanni Di Lorenzo (nove) in Serie A, al pari di Gianluca Mancini e Danilo D'Ambrosio.
•    Il Sassuolo ha segnato tutti gli otto rigori calciati in questo campionato, solo il Milan ne ha sia contati che realizzati di più (15 e 11).
•    Domenico Berardi ha trasformato in gol 25 dei 32 rigori calciati in Serie A, inclusi tutti gli ultimi cinque.
•    Francesco Caputo ha segnato otto degli 11 rigori calciati in Serie A. inclusi tutti gli ultimi cinque.
•    Solo il Bayern Monaco (13) ha segnato più reti da fuori area del Napoli (12) in questa stagione nei top-5 campionati europei.
•    Diego Demme ha preso parte a quattro gol nelle ultime cinque partite di campionato (una rete e tre assist), tanti quanti nelle precedenti 68 gare tra Serie A e Bundesliga.
•    Primo autogol di Nikola Maksimovic in carriera in 129 gare di Serie A.
•    Roberto De Zerbi è solo il 2° allenatore nella storia del Sassuolo a tagliare il traguardo delle 100 panchine in Serie A, dopo Eusebio Di Francesco (147).
•    Il Sassuolo ha pareggiato due match di fila in Serie A per la prima volta dallo scorso luglio.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments