SOTTOSEGRETARIA ALLA SALUTE

Serie A, Sandra Zampa: "Andiamo nella direzione della ripresa"

La sottosegretaria alla Salute conferma che la ripartenza del campionato è un'opzione molto concreta

  • A
  • A
  • A

"Credo che andiamo nella direzione della ripresa e che presto avremo notizie confortanti per i tifosi". Sandra Zampa, sottosegretaria alla Salute, ha mostrato grande ottimismo sul ritorno in campo del calcio in un'intervista a Circo Massimo, programma mattutino di Radio Capital. Le sue parole arrivano dopo il Consiglio Federale di ieri e confermano che la ripartenza della Serie A è un'opzione molto concreta e quel "presto" di cui ha parlato Zampa si riferisce al 28 maggio, giorno in cui, come annunciato dal Ministro dello Sport Vincenzo Spadafora, è stata indetta una riunione tra il Governo, la Figc e la Lega per decidere la data della ripresa del campionato. 

SIBLIA: "SERIE A IL 20 GIUGNO"
"Se la Serie A riparte al 20 giugno al 90%? Si, questa è la strada, ma non dipende da me. Per quanto mi riguarda, spero ci sia una parola conclusiva rispetto quest'iter che ci impegna da mesi": così ai microfoni di Radio Punto Nuovo il presidente della Lnd e vice presidente della Figc, Cosimo Sibilia. "Abbiamo vissuto una situazione di emergenza, ma penso che il 28 si possa andare verso una decisione", ha aggiunto - Domani avremo il Consiglio della LND e sarà tutto più chiaro. Faremo le nostre valutazioni, nessuno - o pochi - potranno essere scontenti. Sarà difficile, ma valuteremo tutte le questioni e domani sera uscirà un documento ufficiale. Il buon senso prevarrà". "Abbiamo sempre voluto ragionare in ottica di sistema - ha aggiunto Sibilia - sempre pronti a fare proposte, sempre presenti al tavolo della Federazione e del Governo. Abbiamo portato avanti una posizione lineare, ho sempre detto che se ci fosse stata una minima possibilità di giocare, l'avremmo fatto. È ovvio che dopo il protocollo dei professionisti, questa posizione ha cominciato a vacillare. Il protocollo per noi inapplicabile: non abbiamo centri sportivi, spogliatoi adatti per calciatori di due squadre, strutture sportive che ospitano più partite in un solo giorno". Sugli allenamenti il n.1 dei Dilettanti non si sbilancia: "Con tutte le sicurezze del caso, aspettiamo il consiglio del 28 maggio con il ministro e tutte le componenti della Federazione. Bisogna aspettare l'autorità governativa per capire se ci saranno le condizioni per tornare quantomeno ad allenarsi. Le risposte possono venire solo da chi è preposto: autorità sanitaria e governativa. I dilettanti avrebbero chiuso la stagione i primi di maggio, noi siamo pronti: mentre gli altri riprenderanno il primo settembre, noi lo faremo dal 1 luglio al 30 giugno 2021".

Vedi anche Calcio, Consiglio Figc: la volontà è di far ripartire Serie A, B e C Serie A Calcio, Consiglio Figc: la volontà è di far ripartire Serie A, B e C

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments