PARMA-CROTONE 3-4

Serie A, Parma-Crotone 3-4: Ounas e Simy decisivi, ducali vicini al baratro

Gol e spettacolo fra due squadre che comunque paiono destinate alla B: le prestazioni del nazionale algerino e del bomber rossoblù rendono inutili i guizzi di Hernani, Gervinho e Mihaila

  • A
  • A
  • A

Il Crotone batte il Parma in trasferta per 4-3 in uno spettacolare match valevole per la 33a di Serie A. Entrambe le squadre, pur vicine alla retrocessione, non si risparmiano: Magallan porta i calabresi in vantaggio al 14’, Hernani pareggia al 29’ ma prima Simy al 42’ e poi Ounas nel recupero del primo tempo riallungano. Gervinho e Mihaila riequilibrano il punteggio a inizio ripresa, ancora Simy su rigore al 69’ firma il gol della vittoria. 

LA PARTITA
Per l’orgoglio, più che per la classifica. Soltanto la matematica non ha ancora condannato Parma e Crotone, ma sia la squadra di D’Aversa sia quella di Cosmi danno il massimo possibile per onorare al meglio uno scontro diretto fra due ‘disperate’, e regalano uno spettacolo che, pur facendo storcere il naso ai puristi della difesa, di certo non è mai noioso. La prima rete la segnano i calabresi, al 14’: a firmarla è Lisandro Magallan, di testa su azione da calcio d’angolo, ed è una gran bella soddisfazione personale giacché si tratta della prima marcatura italiana per l'argentino in prestito dall'Ajax. I gialloblù, però, non ci stanno e nonostante il ko di Man (sostituito al 20’ da Gervinho per infortunio) pareggiano al 29’: giocata di Cornelius sulla sinistra, sul cross del danese è pronto Hernani, che deposita di testa alle spalle di Cordaz. La partita prosegue sulle ali dell’equilibrio fino al termine del primo tempo, quando si scatena Adam Ounas: prima con l’assist per Simy, che viene dimenticato dalla difesa di casa e firma da due passi il 2-1, e poi con l’assolo personale e la conclusione vincente dalla distanza nel recupero, che vale il doppio vantaggio.

Tutto finito? Non per i ducali, che nei primi minuti della ripresa colpiscono due volte e ritrovano il pari: al 49’ segna Gervinho, ancora su assist di Cornelius; al 54’ è invece Mihaila ad approfittare di una blanda difesa in area di rigore per il 3-3. Ma lo spettacolo è lontano dal concludersi e al 69’ arriva una nuova svolta: Osorio stende ingenuamente Reca proprio all’altezza della riga bianca dell’area di rigore, l’arbitro Rapuano assegna il rigore che Simy trasforma, per il 4-3. Il ritmo si abbassa soltanto negli ultimi venti minuti, complice il fiato corto di due squadre capaci di giocare a ritmi altissimi per oltre un’ora: i due portieri non corrono più rischi e il match termina con la prima vittoria del Crotone dallo scorso 7 marzo (4-2 con il Torino), cui erano seguite sei sconfitte di fila: certo, la classifica resta deficitaria, ma almeno per una notte la condanna aritmetica non c’è ancora. Anche se è molto vicina, sia per i calabresi sia per i gialloblù.

LE PAGELLE
Ounas 8 – Un assist splendido, un gol ancora più bello: partita maestosa per il nazionale algerino, determinante in tutte le trame offensive dei calabresi.

Simy 7,5 – Non delude mai: generoso, battagliero, con grande istinto del gol e una freddezza invidiabile. Sarà forse retrocessione a fine anno, di certo non per colpa sua.

Golemic 4,5 – Prestazione da dimenticare: mai preciso nelle marcature, è protagonista in negativo in ciascuno dei tre gol subiti. Nonostante il successo dei suoi, è fra i peggiori.

Mihaila 7 – Ci prova, ma non basta. Segna anche un gol molto bello, che dà l’illusione della rimonta riuscita al Parma, al fischio finale ha poco da rimproverarsi.

Gervinho 6,5 – Chiamato in causa al posto dell’infortunato Man, non sbaglia l’approccio al match e si rende spesso pericoloso: torna anche al gol dopo quasi cinque mesi.

Dierckx 4 – Vale il discorso fatto, dall’altra parte, per Golemic: prestazione negativa su tutti i fronti, qui in più c’è la bocciatura anche da parte dell’allenatore, che gli risparmia il finale.

IL TABELLINO
PARMA CROTONE 3-4
Parma (4-3-3):
Colombi 5,5; Busi 5, Bani 5,5 (1’ st Pellè 5,5), Dierckx 4 (29’ st Valenti sv), Giu. Pezzella 5,5; Hernani 6,5 (29’ st Grassi sv), Brugman 6, Kurtic 5,5 (1’ st Osorio 6); Man sv (20’ Gervinho 6,5), Cornelius 6,5, Mihaila 7. A disp.: Sepe, Conti, Pellè, Laurini, Sohm, Brunetta, C. Traoré, Camara. All.: D’Aversa 5,5
Crotone (3-5-2): Cordaz 6; Djidji 6, Golemic 4,5, Magallan 6,5; Molina 5,5, Messias 6,5 (39’ st Benali sv), Cigarini 6 (22’ st Eduardo Henrique 6), Zanellato 5,5, Reca 6,5; Ounas 8 (46’ st Pereira sv), Simy 7,5. A disp.: Festa, Crespi, Cuomo, Luperto, Rojas, Rispoli, Petriccione, Vulic, Riviere. All.: Cosmi 6,5
Arbitro: Rapuano
Marcatori: 14’ Magallan (C), 29’ Hernani (P), 42’ Simy (C), 46’ Ounas (C), 4’ st Gervinho (P), 9’ st Mihaila (P), 24’ st rig. Simy (C)
Ammoniti: Brugman (P), Messias (C), Cornelius (P), Grassi (P), Eduardo Henrique (C)

LE STATISTICHE
Con 29 reti, Simy ha superato Obafemi Martins (28) come miglior marcatore nigeriano nella storia della Serie A.
Simy è il giocatore che ha segnato più gol nel girone di ritorno di questo campionato: 15 (a 13 Cristiano Ronaldo).
Per Simy si tratta della sesta doppietta in Serie A: cinque realizzate nel 2021 - soltanto Lionel Messi e Erling Haaland ne contano di più (entrambi sette) nell’anno solare.
A partire da marzo, Simy è il giocatore che ha segnato più gol nei cinque maggiori campionati europei: 12, almeno tre in più rispetto a qualsiasi altro giocatore (a nove Benzema).
A partire da ottobre 2020 (primo rigore calciato in Serie A), tra i giocatori che vantano il 100% dei rigori trasformati, Simy è quello che ne conta di più nei Top-5 campionati europei nel parziale (8/8).
Ounas ha sia segnato che fornito assist nella stessa partita solo per la seconda volta in 42 match di Serie A, entrambe nel 2021 (la prima lo scorso marzo contro il Torino).
Gervinho ha ritrovato il gol in Serie A a distanza di 1176 minuti dall'ultima marcatura: doppietta contro il Genoa lo scorso novembre.
Gervinho non segnava al Tardini nel massimo campionato da luglio 2020, contro la Sampdoria.
Tutti gli ultimi tre gol di Hernani sono arrivati al Tardini, dopo che tutti i quattro precedenti erano arrivati in trasferta.
Andreas Cornelius ha messo lo zampino in cinque gol (una rete, quattro assist) nelle sue ultime sei partite di campionato, dopo che non aveva preso parte ad alcuna marcatura in tutte le 18 sfide precedenti giocate nel torneo in corso.
Per la prima volta, Andreas Cornelius ha fornito due assist in un singolo match di Serie A.
Primo gol in Serie A di Lisandro Magallán alla 24esima partita nel massimo torneo. L’argentino non andava a segno da ottobre 2019, con l'Alavés contro il Celta Vigo nella Liga spagnola.
Il Crotone ha trovato il gol in trasferta nei primi 15 minuti di gioco soltanto per la seconda volta in questo campionato, dopo quello di Zanellato, lo scorso gennaio, sul campo dell'Inter.
Il Crotone ha vinto la sua prima trasferta in questo campionato; l’ultimo successo dei rossoblù in esterna nel massimo torneo risaliva ad aprile 2018 contro l’Udinese con Walter Zenga in panchina.
Il Parma ha subito almeno due gol in 26 partite: record negative in questo campionato.

Vedi anche Serie A, Genoa-Spezia 2-0: Scamacca e Shomurodov regalano a Ballardini tre punti d'oro Serie A Serie A, Genoa-Spezia 2-0: Scamacca e Shomurodov regalano a Ballardini tre punti d'oro

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments