ATALANTA-PARMA 3-0

Serie A: Atalanta-Parma 3-0, Gasp vola e inguaia Liverani

I bergamaschi, dopo la goleada al Sassuolo, si ripetono con gli emiliani grazie alle reti di Muriel, Zapata e Gosens

  • A
  • A
  • A

L'Atalanta batte il Parma 3-0 e vola in classifica (con una partita da recuperare). I bergamaschi passano in vantaggio dopo solo un quarto d'ora dall'inizio della partita grazie alla rete di Muriel servito da Ilicic. Nella ripresa il colombiano lascia il posto al connazionale Zapata che ci mette pochi minuti per segnare la rete del raddoppio. Poi arriva il gol di Gosens a chiudere i giochi e a complicare la già precaria posizione dell'allenatore del Parma Fabio Liverani.

LA PARTITA
Gasperini lascia in panchina Zapata e parte con la coppia Ilicic-Muriel, pronta a far partire il pressing sui due difensori centrali avversari. Pessina aggredisce il centrocampista del Parma che inizia l'azione, mentre Freuler e De Roon marcano individualmente gli altri due. Hateboer e Gosens si alzano sul laterale basso in zona palla, con i tre dietro a controllare il (finto) tridente del Parma, che gioca con il solo Inglese davanti e Karamoh e Kurtic in linea con i centrocampisti per un chiaro 4-5-1 in fase difensiva. L'Atalanta, per superare la barriera di Liverani, fa salire anche Toloi per creare superiorità numerica. Il Parma, già funestato dagli infortuni, perde Karamoh dopo nemmeno dieci minuti di gioco. Al suo posto entra il rumeno Mihaila ma l'atteggiamento tattico del Parma resta quello. 

Gli emiliani, comunque, riescono a prendere gol anche a difesa schierata. Ilicic pesca Muriel che si infila tra Busi e Alves e piazza il sinistro che porta in vantaggio l'Atalanta dopo un quarto d'ora. Il Parma è costretto a rivedere i piani e prova a cercare qualche giocata sfruttando i tagli verso l'interno di Kurtic, che diventa trequartista alle spalle della nuova coppia Inglese-Mihaila. Ma è sempre l'Atalanta ad avere in mano la partita cercando ancora di sfruttare il bug della difesa gialloblù, con il pallone in verticale per Muriel che si infila tra il centrale e l'esterno sinistro. In ogni caso, la fortuna non sembra essere l'amica migliore di Liverani che, alla mezz'ora, deve fare a meno anche di Gagliolo costretto a uscire. Al suo posto Pezzella. I padroni di casa, senza nemmeno darsi troppo da fare, riescono comunque a dominare la gara anche senza creare troppe occasioni. 

A inizio ripresa Gaperini decide che è venuto il momento di sfruttare le rotazioni e toglie Muriel per Zapata. Nemmeno il tempo di rendersene conto e il nuovo entrato raddoppia. Gosens pesca il colombiano nello stesso punto dove il connazionale aveva sbloccato il risultato nel primo tempo: diagonale di sinistro e Sepe è battuto. Il Parma, a questo punto, dà qualche segnale di vita senza creare però nessun problema a Gollini. Gasp decide di far riposare anche Ilicic (al suo posto Malinovskyi) e quando Gosens, con un inserimento perfetto, segna il tre a zero (quinto gol in campionato in stagione per lui), la partita si chiude con mezz'ora di anticipo. C'è giusto il tempo per vedere il nuovo arrivo Maehle (che sfiora anche il 4-0), per mettere a referto il ritorno dell'Atalanta nelle zone della classifica che più le competono e per capire che il Papu ormai è un dolce ricordo. 

LE PAGELLE
Muriel 7 
- Ci mette un quarto d'ora per indirizzare la partita nel modo migliore per i suoi sfruttando la sua velocità di esecuzione.
Gosens 7,5 - Protagonista dell'assist per il gol di Zapata e autore della rete che chiude i giochi al termine di un inserimento perfetto. 
Ilicic 6,5 - Ottimo nel lancio per Muriel e nello sfruttamento degli spazi. A volte eccede nei personalismi e non la prende bene quando Gasp lo chiama fuori. 
Valenti 6,5 - Gioca perché il Parma ha tanti assenti ma dimostra che in Serie A può starci benissimo. E' l'unico che si salva nella difesa di Liverani.
Busi 5 - La sua indecisione se rimanere largo per guardare Gosens o stringersi a supporto di Bruno Alves causa due gol e non pochi problemi ai suoi.
Mihaila 6 - Entra dopo dieci minuti per Karamoh e riesce a farsi vedere per qualche bello spunto in velocità.

IL TABELLINO
ATALANTA-PARMA 3-0
Atalanta (3-4-1-2): Gollini 6; Toloi 6,5, Palomino 6,5, Djimsiti 6; Hateboer 6 (36' st Caldara sv), De Roon 6,5, Freuler 6,5 (20' st Miranchuk 6), Gosens 7,5 (20' st Maehle 6,5); Pessina 6; Ilicic 6,5 (13' st Malinovskyi 6), Muriel 7 (1' st Zapata 7). All. Gasperini 7.
Parma (4-3-3): Sepe 6; Busi 5, Alves 5, Valenti 6,5, Gagliolo 6 (33' Pezzella 5,5); Hernani 5, Sohm 5, Cyprien 5; Karamoh sv (10' Mihaila 6), Inglese 5 (1' st Cornelius 6), Kurtic 5,5. All. Liverani 5.
Arbitro: Sacchi
Marcatori: 15' Muriel (A), 4' st Zapata (A), 16' st Gosens (A)
Ammoniti:Cyprien (P), Pessina (A)
Espulsi: -

LE STATISTICHE
- L’Atalanta ha segnato almeno tre gol in quattro gare interne consecutive per la seconda volta nella sua storia in Serie A, dopo il 1951.
- L'Atalanta ha trovato la rete con Muriel con il primo tiro nello specchio del match.
- Il primo tiro del Parma è arrivato al minuto 56 con Lautaro Valenti, mentre il primo nello specchio della porta all’87’ con Valentin Mihaila.
- Luis Muriel ha trovato il gol in quattro presenze consecutive per la prima volta nella sua carriera in Serie A.
- Quello di oggi è stato il quarto gol per Luis Muriel contro il Parma in Serie A, il primo dal 2013 con la maglia dell'Udinese.
- Tutte le sei reti di Duván Zapata in questa stagione in Serie A sono arrivate in casa.
- Dall'inizio di dicembre, solo Hakan Calhanoglu e Kingsley Coman (cinque entrambi) hanno servito più assist di Ilicic (quattro) nei Top-5 campionati europei.
- Josip Ilicic ha preso parte a cinque gol nelle sue ultime tre presenze in casa in Serie A (una rete e quattro assist).
- Dal suo esordio in Serie A nel 2017/18, Robin Gosens è il difensore che ha preso parte a più reti (32 - 18 gol + 14 assist); superato Aleksandar Kolarov a quota 31.
- 300ª presenza in Serie A per Josip Ilicic e 100ª per José Luis Palomino.
- 50ª presenza con la maglia del Parma in tutte le competizioni per Hernani.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments