ATALANTA-FIORENTINA 2-3

Serie A: Atalanta-Fiorentina 2-3, la Dea chiude al quarto posto

Tante emozioni al Gewiss Stadium, con i bergamaschi che mancano il sorpasso alla Juve al terzo posto. Nella Viola doppietta di Belotti. Apprensione per Scalvini: ginoccio ko ed Euro 2024 a rischio

di
  • A
  • A
  • A

Con il recupero della 29a giornata di Serie A cala il sipario sulla Serie A 2023-2024. Al Gewiss Stadium, la Fiorentina ha battuto 3-2 l'Atalanta, facendo un favore alla Juventus che chiude il campionato al terzo posto davanti ai bergamaschi. I gol tutti nel primo tempo: apre Belotti al 6' (colpo di testa in tuffo), poi il pareggio di Lookman con un preciso scavettto (12'). La Viola torna avanti con un bel sinistro al volo di Nico Gonzalez (19'), ma si fa ancora riprendere al 32' dal rasoterra di Scalvini: primo gol stagionale in Serie A per il difensore che nel finale si fa male da solo al ginocchio sinistro e ora rischia seriamente di saltare Euro 2024. Nel recupero del primo tempo la doppietta del Gallo, che da pochi passi fa secco Carnesecchi (47'). Nella ripresa traversa di Pasalic e occasioni per Miranchuk e Scamacca. La Fiorentina era già certa di partecipare nuovamente alla Conference League. Ultima direzione in carriera per l'arbitro Daniele Orsato.

LA PARTITA
La coda di campionato vede di fronte una squadra a cui l'Europa ha regalato l'immortalità e un'altra che invece ha vissuto per il secondo anno di fila una sconfitta cocente. Alla fine l'ha spuntata la seconda, ovvero la Fiorentina, che ha avuto un sussulto d'orgoglio probabilmente anche nel ricordo del compianto Joe Barone e ha chiuso il ciclo Italiano con una vittoria di prestigio che non contava nulla per la sua classifica, visto che la Viola era già certa dell'ottavo posto e della partecipazione alla Conference League.

Al Gewiss Stadium va in scena la più classica delle sfide di fine campionato, con le difese ballerine e tantissime emozioni. Solo nel primo tempo sono cinque i gol, con il festival che comincia dopo appena 6': cross di Castrovilli, colpo di testa in tuffo di Belotti che fa secco Carnesecchi. Immediata la risposta della Dea che al 12' pareggia: delizioso filtrante di De Ketelaere per Lookman che con un pallonetto scavalca Martinelli e pareggia. La Viola è pericolosa soprattuto a sinistra e al 19' ritorna avanti: questa volta il bel cross di Biraghi trova Nico Gonzalez tutto solo, sinistro al volo che colpisce il palo e si spegne alle spalle di Carnesecchi. Le due squadre si affrontano a viso aperto senza troppi tatticismi e l'Atalanta ha la forza di trovare il nuovo pari al 32' grazie a un rasoterra dal limite di Scalvini sul quale Martinelli non ci arriva. Per il difensore primo gol stagionale in campionato. Il finale di tempo è ancora di marca viola: dopo un gol annullato giustamente a Ranieri per fuorigioco, al 47' Belotti si ritrova tra i piedi il tiro di Beltran e da pochi passi non sbaglia e cala il tris.

Nella ripresa le emozioni non mancano, ma i gol sì. Duncan non trova il poker in avvio, concludendo sull'esterno della rete dopo aver scartato Carnesecchi (48'). Poi Pasalic quasi spacca la traversa al 54': Orsato segnala un fuorigioco di Lookman che però non pare esserci e in caso di gol il Var avrebbe corretto la decisione di campo. Gasp si gioca anche le carte Scamacca, Miranchuk e El Bilal e proprio il russo ha sui piedi l'occasione più nitida dopo una sponda di Scamacca, ma con il piatto sinistro conclude a lato di poco. Prima di lasciare il campo, CDK pesca sul secondo palo Koopmeiners che, ostacolato da Kayode, non trova la porta di testa. La Fiorentina spaventa la Dea con un pallonetto di testa di Nico, Carnesecchi alza sopra la traversa. L'ultimo sussulto al 93', con il 2006 Martinelli che con un colpo di reni dice no a Scamacca e bagna nel migliore dei modi l'esordio in Serie A. Nonostante la sconfitta, a Bergamo è tempo di saluti e di festa.

LE PAGELLE
Lookman 7
- L'eroe di Europa League chiude la sua stagione spettacolare con uno scavetto da applausi che gli vale il gol numero 12. Applausi.
De Ketelaere 6,5 - Il belga non trova la via del gol, ma disegna calcio. Splendido l'assist per il momentaneo 1-1 di Lookman, un filtrante da applausi.
Scalvini 6 - In difesa non sempre impeccabile, bello il rasoterra che vale il primo gol stagionale in Serie A. Peccato per l'infortunio al ginocchio nel finale: addio Europeo?

Belotti 7,5 - Tra i peggiori in Conference League, saluta la Fiorentina con una doppietta che purtroppo valgono tre punti inutili. Prima di testa e poi di rapina, il Gallo canta due volte ma è troppo tardi.
Martinelli 6,5 - Classe 2006, Italiano gli regala la giornata che ricorderà per tutta la vita, il debutto in Serie A. Senza colpe sui due gol, bravissimo nel finale sul colpo di testa di Scamacca.
Ranieri 5 - Ancora sotto shock per l'errore in Conference League, non si riprende e gioca un'altra gara sottotono. Si becca anche un giallo che lo terrà fuori dalla prima giornata del prossimo campionato.

IL TABELLINO
ATALANTA-FIORENTINA 2-3
Atalanta (3-4-2-1)
: Carnesecchi 6; Toloi 5,5 (29' st Djimsiti 6), Hien 5,5, Scalvini 6 (39' st Hateboer sv); Holm 5,5 (12' st Miranchuk 6), Ederson 6,5, Pasalic 6, Ruggeri 6; Koopmeiners 5,5; De Ketelaere 6,5 (29' st El Bilal 5,5), Lookman 7 (11' st Scamacca 6). A disp.: Musso, Rossi, Bakker, Adopo, Mendicino, Zappacosta. All.: Gasperini 6
Fiorentina (4-2-3-1): Martinelli 6,5; Kayode 5,5 (43' st Faraoni sv), Martinez Quarta 6, Ranieri 5, Biraghi 6; Lopez 6, Duncan 6 (32' st Ikoné 5,5); Nico Gonzalez 6,5 (43' st Barak sv), Beltran 5,5 (32' st Infantino 5,5), Castrovilli 6 (21' st Kouame 5,5); Belotti 7,5. A disp.: Terracciano, Christensen, Dodo, Milenkovic, Bonaventura, Arthur, Comuzzo, Parisi. All.: Italiano 6,5
Arbitro: Orsato
Marcatori: 6' e 47' pt Belotti (F), 12' Lookman (A), 19' Nico Gonzalez (F), 32' Scalvini (A)
Ammoniti: Martinez Quarta (F), Ranieri (F)
Espulsi: -
Note: -

LE STATISTICHE
•    L’Atalanta ha chiuso una stagione di Serie A nelle prime quattro posizioni per la quinta volta nella sua storia nella competizione, dopo il 2016/17 (4ª), il 2018/19 (3ª), il 2019/20 (3ª) e il 2020/21 (3ª).
•    La Fiorentina ha vinto tre delle ultime quattro trasferte di Serie A (1P), tanti successi quanti nelle 14 precedenti gare esterne.
•    Questo è il primo tempo che ha visto più reti in questa Serie A: cinque; inoltre, l’Atalanta non subiva almeno tre gol nel corso dei primi 45 minuti di gioco in campionato dal 17 ottobre 2020, contro il Napoli (quattro).
•    Andrea Belotti è stato coinvolto in sette gol nelle sue ultime sei presenze di Serie A contro l'Atalanta (sei reti e un assist): nessun giocatore ha preso parte a più reti contro la Dea nelle ultime quattro stagioni nella competizione (sette anche per Lautaro Martínez).
•    Andrea Belotti ha realizzato una marcatura multipla in Serie A per la prima volta dalla prima giornata di questo campionato, doppietta contro la Salernitana lo scorso 20 agosto con la Roma.
•    Nicolás González è uno dei tre giocatori di nazionalità sportiva argentina capaci di segnare almeno 12 gol in una stagione di Serie A con la Fiorentina, dopo Gabriel Batistuta (in otto occasioni) e Giovanni Simeone (2017/18).
•    Ademola Lookman è l’unico giocatore capace di andare in doppia cifra di reti in incontri casalinghi nella Serie A 2023/24 (10 gol per lui al Gewiss Stadium).
•    Ademola Lookman è il giocatore dei cinque grandi campionati europei che è stato coinvolto in più gol in tutte le competizioni da aprile in avanti (14: otto reti e sei assist).
•    La Fiorentina è la prima squadra contro cui Ademola Lookman ha trovato il gol in tre incontri differenti in Serie A.
•    Giorgio Scalvini è il più giovane giocatore italiano che ha trovato il gol da fuori area in questa Serie A (20 anni e 174 giorni).
•    Con 18 anni e 148 giorni, Tommaso Martinelli è il più giovane portiere a scendere in campo con la Fiorentina in Serie A nell'era dei tre punti a vittoria (dal 1994/95). Martinelli è anche il primo calciatore nato a partire dal 2006 a giocare da titolare un match di Serie A.
•    Aleksey Miranchuk è il primo calciatore russo a giocare 100 gare in Serie A nell’era dei tre punti a vittoria (dal 1994/95).

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti