SERIE A

Serie A, altra fumata nera per l'elezione del presidente

Nuova richiesta di proroga per l'adeguamento dello Statuto, la Figc potrebbe optare per il commissariamento

  • A
  • A
  • A

Altra fumata nera per l'elezione del presidente della Lega Serie A. Nel corso della seconda votazione, tenutasi questa mattina, ci sono state 19 schede bianche e 1 voto per il presidente di Confindustria, Carlo Bonomi. Il quorum previsto era di 14 voti. Dalla prossima votazione, in programma tra una settimana, basterà la maggioranza semplice (11 voti).

© Getty Images

Nel corso dell'assemblea si è discusso anche dell'adeguamento dello Statuto di Lega ai Principi Informatori, per evitare il rischio di un commissariamento ad acta da parte della Figc. La Lega Serie A chiederà alla Figc un nuovo rinvio del termine per adeguare il proprio statuto, visto che l'attuale scadenza era fissata al 15 febbraio. Le società hanno condiviso la richiesta già fatta dalla Lega nei giorni scorsi, tramite una lettera inviata dal vice presidente Luca Percassi al numero uno della Figc, Gabriele Gravina. Le motivazioni, aveva spiegato Percassi, riguardano l'impegno da parte di tutti i club di dedicarsi all'elezione del nuovo presidente.

Mercoledì è previsto un consiglio federale, in cui la Figc, a meno non venga concessa una nuova proroga, potrebbe sancire la nomina di un commissario ad acta per la Lega.

LEGA SERIE A: "ENTRO FEBBRAIO LA SECONDA ASSEMBLEA ELETTIVA"
"L’Assemblea della Lega Serie A si è svolta oggi, in presenza nella sede di Via Rosellini dopo oltre due anni, con la partecipazione di tutte le Società. In avvio di riunione, dopo l’approvazione del verbale della precedente Assemblea, l’AD Luigi De Siervo ha informato i Club su diversi temi sportivi e commerciali. Le venti Società hanno ribadito, all'unanimità, di condividere il contenuto della lettera inviata lo scorso 11 febbraio dal Vicepresidente Luca Percassi al Presidente Figc Gabriele Gravina, con la quale - in ottica di collaborazione e di spirito di sistema con la Figc - era stato richiesto il rinvio a fine marzo del termine posto per l’adeguamento dello Statuto della Lega ai Principi Informatori federali. A tal proposito, nel corso della riunione i Club hanno individuato una linea unanime su tutti i temi in esame, fatta eccezione per la sola gestione dei diritti collettivi NON-audiovisivi, per i quali si rendono necessari ulteriori confronti tra le Associate. Il rinvio è stato richiesto anche alla luce della contestuale pendenza della procedura di elezione del Presidente della Lega che, celebrata oggi la seconda Assemblea elettiva, sarà riproposta entro fine febbraio con un quorum ridotto alla maggioranza semplice".

VEZZALI: "GRAVINA SA, CONTRAPPOSIZIONI NON AIUTANO"
"Non è mia intenzione entrare nel merito. Posso solo dire che il mio invito dei giorni scorsi aveva l'obiettivo di aprire un confronto tra le parti e la mia disponibilità rimane tale. Confido nel buon senso e nelle capacità di mediatore del presidente Gravina: sa bene che le contrapposizioni esasperate non aiutano lo sport. Men che mai in questo periodo in cui c'è bisogno di unita' per superare la crisi da pandemia". Lo ha detto a proposito delle vicende Figc-Lega, la sottosegretaria allo sport, Valentina Vezzali, intercettata mentre si recava al MEF a incontrare il ministro, Franco, per presentare il progetto del tavolo tecnico.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti