SERIE A

Gravina: "La prossima Serie A non può partire oltre Ferragosto"

Il numero 1 della Figc: "Vogliamo riprendere, ma complicato arrivare dopo metà luglio"

  • A
  • A
  • A

L'emergenza coronavirus non accenna a placarsi il campionato di Serie A rimane sempre in sospeso. "L'obiettivo primario è riprendere la stagione, abbiamo tracciato uno scenario che prevede la ripresa dei campionati perché credo che sia la scelta più giusta - ha detto il numero 1 della Figc Gravina Oggi possiamo elaborare qualunque scenario che poi potrebbe essere smentito dai fatti, Avremo gli Europei e altri impegni delle nazionali e non possiamo pensare di cominciare il 2020-2021 oltre metà agosto, quindi oltre metà luglio diventa complicato ipotizzare di arrivare con questo campionato"

Ai microfoni di Radio Sportiva il numero 1 del calcio italiano continua a sperare di poter far ripartire i campionato, anche se morti e contagiati continuano ad aumentare e la luce in fondo al tunnel appare davvero lontana. "La ripresa dei campionati è un'ipotesi che abbiamo il dovere di portare avanti ma stiamo lavorando anche su ipotesi alternative per dare risposte concrete alle nostre società e ai nostri tifosi".

Vedi anche Serie A in estate, ecco un'ipotesi di calendario Serie A Serie A in estate, ecco un'ipotesi di calendario

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments