L'INIZIATIVA

Anche la Sampdoria scende in campo per l’Afghanistan

Il club blucerchiato ha accettato di partecipare al challenge di solidarietà e, in occasione della partita con il Napoli, indosserà una maglia speciale 
 

  • A
  • A
  • A

La Sampdoria ha accettato la sfida di solidarietà #challenge4UNHCR ⚽️ lanciata dalla Roma e giovedì 23 settembre, in occasione della partita con il Napoli, indosserà una maglia speciale con il logo dell'Agenzia ONU per i Rifugiati per l’Afghanistan. Questa challenge ha come obiettivo quello di raccogliere fondi per le operazioni umanitarie di UNHCR in favore della popolazione afghana. Nel Paese asiatico si sta consumando l’ennesima grave crisi umanitaria con oltre 3,6 milioni di sfollati interni, l’80% dei quali donne e bambini, che hanno dovuto lasciare la propria casa per fuggire dalla violenza e hanno urgente bisogno di beni essenziali per la sopravvivenza. UNHCR sta rafforzando le proprie operazioni per raggiungere il maggior numero possibile di persone in vista del rapido avvicinarsi dell’inverno. Quest’anno ha già fornito assistenza a più di 332 mila sfollati interni, ma le operazioni umanitarie soffrono di una grave carenza di fondi.

“Siamo davvero lieti che la challenge per l’Afghanistan abbia coinvolto un altro club di Serie A, la Sampdoria, che ringraziamo per l’entusiasmo che ha immediatamente manifestato per l’iniziativa e per il sostegno che ha voluto dare alla popolazione afghana, tramite la nostra Agenzia”,  dichiara Chiara Cardoletti, rappresentante UNHCR per l’Italia, la Santa Sede e San Marino. “Ci auguriamo che questo slancio di solidarietà coinvolga rapidamente altri club. Presto arriverà l’inverno in Afghanistan e dobbiamo fare presto per portare aiuti salvavita a una popolazione vessata da oltre quarant’anni di conflitti e insicurezza”.

“Fin dalle sue origini la Sampdoria è stata sinonimo di unione, di uomini e di colori”, sottolinea il presidente blucerchiato Massimo Ferrero. “Tutte le iniziative di responsabilità sociale che ho promosso in questi anni di presidenza sono andate in questa direzione. Recentemente, proprio con UNHCR, abbiamo donato ai rifugiati di Kakuma, in Kenya, affetto e materiale tecnico per ribadire un concetto a me caro: lo sport è strumento di aggregazione, libertà ed educazione. Lo sport è un abbraccio. E per questo motivo la mia Sampdoria abbraccia con sincerità questa nuova, bellissima iniziativa in favore dell'Afghanistan”.

Le maglie con la patch di UNHCR indossate dai calciatori della Sampdoria nel corso della partita di giovedì saranno messe all’asta su Charitystars.com ed il ricavato sarà destinato alle operazioni di assistenza umanitaria di UNHCR in favore della popolazione afghana. L’iniziativa per aiutare la popolazione afghana in fuga dalla violenza a cui ha aderito l’U.C. Sampdoria può essere sostenuta sul sito di UNHCR. 

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments