SERIE B

Serie B: Chievo-Cosenza 2-0, Djordjevic e Meggiorini affondano i calabresi

Una rete dell'ex laziale apre il punteggio al 32', nel recupero il raddoppio. Quella del Bentegodi è l'ultima gara del calcio italiano prima dello stop dei campionati

  • A
  • A
  • A

Il 28esimo turno di Serie B, l'ultimo prima dello stop del calcio italiano dovuto all'emergenza-coronavirus, si chiude con il 2-0 del Chievo ai danni del Cosenza. Al Bentegodi la squadra di Aglietti, alla prima vittoria sulla panchina gialloblu, non soffre mai contro i calabresi e segna con Djordjevic (32') e Meggiorini (92'), quest'ultimo favorito da un regalo della difesa ospite. Chievo ottavo con 41 punti, Cosenza penultimo a quota 24.

Si tratta di una gara storica, perché è l'ultima prima di una pausa che durerà fino - almeno - al 3 aprile. Uno stop forzato, arrivato in serata direttamente dalla conferenza stampa del presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte. Mentre il Premier rendeva zona protetta l'Italia e imponeva l'alt ai campionati, Chievo e Cosenza chiudevano il quadro del 28esimo turno di Serie B. Tra i calabresi, c'era chi aveva anticipato le mosse: Bruccini e D'Orazio, seppur convocati, hanno deciso di disertare la trasferta del Bentegodi per paura del coronavirus. 

Le fasi iniziali della partita seguono ritmi bassi, anche perché il Cosenza di Pillon pensa solo a difendersi. Viceversa, il Chievo prova a imbastire azioni pericolose o perlomeno qualche verticalizzazione: il primo a rendersi pericoloso è Djordjevic, autore di un sinistro a giro su calcio di punizione dopo 13 minuti; palla alta ma non di molto. È sempre il serbo a impaurire la difesa rossoblu: Casasola si oppone come può. Ma al 32' ecco il gol che piega le resistenze del Cosenza. È il solito Djordjevic a mandare la palla in buca d'angolo: Segre viene favorito da un rimpallo e serve l'ex laziale, che infila Perina con il mancino. Dopo le occasioni per Giaccherini e Vignato, si va al riposo sull'1-0. Risultato che ha basi solide, perché il Cosenza, sia pur tentando di alzare il baricentro, non si rende quasi mai pericoloso dalle parti di Semper. Pillon tenta di mischiare le carte inserendo Baez al posto di Riviere, ma è sempre la squadra di Aglietti a fare la partita: Idda salva sulla linea un pallonetto di Segre destinato a terminare in porta. Gli ospiti si fanno vedere con un tiro di Carretta e producono il maggiore sforzo nella fase centrale della ripresa, con Esposito che al 71' deve evitare guai peggiori anticipando Baez. Nei padroni di casa si avvicendano le punte: Djordjevic fa spazio a Meggiorini e proprio quest'ultimo sfrutta un colossale regalo della difesa calabrese, con Legittimo che appoggia a Perina senza che quest'ultimo se lo aspettasse. Lesto l'ex Torino e Novara a prendersi il pallone, saltare il portiere avversario e depositare in rete a porta vuota, per il gol che sigilla il 2-0. L'ultimo prima della pausa forzata.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments