SERIE A

Serie A, i numeri del Napoli alla pausa: un primato frutto di una netta superiorità

Alla pausa mondiale la squadra di Spalletti domina in quasi tutte le statistiche

  • A
  • A
  • A
© Getty Images

Napoli primo come un anno fa, meglio di un anno fa. Alla pausa mondiale, dopo 15 giornate, la squadra di Spalletti viaggia a ritmi vertiginosi: 41 punti oggi, cinque in più rispetto alla stagione scorsa quando guidava sempre la classifica davanti al Milan ma con un solo punto di vantaggio. Oggi, invece sono già otto. Chi insegue ha fatto peggio come nel caso dei rossoneri (ora a quota 33 punti, un anno fa a 35) e dell'Inter (30 punti adesso contro i 34 dell'anno scorso) o meglio ma non a sufficienza per tenere il passo degli azzurri come la Juve (31 punti contro i 24 del 2021) e la Lazio (30 punti, otto più della scorsa annata). Nella storia della Serie A il Napoli è oggi la seconda squadra (dopo la Juve) capace di vincere almeno 13 delle prime 15 partite (undici consecutive): sono in totale tre successi in più rispetto a Milan e Inter, appaiate a quota dieci. A testimonianza di una netta superiorità sul campo, la squadra di Spalletti guida anche altre classifiche: è prima come possesso palla (seguita da Fiorentina e Monza), come gol realizzati (37 contro i 34 dell'Inter e i 29 del Milan), numero di assist "di squadra" (31 contro i 23 e i 22 di Inter e Milan) e tiri (272 contro i 251 e 236 di Milan e Inter). Seconda piazza invece per quanto concerne i pali/traverse colpiti (8 contro i 12 della Roma) e i calci d'angolo battuti (89 contro i 100 della Fiorentina). La capolista, poi, primeggia tanto nel computo dei punti fatti in casa (22 in otto partite, davanti a Milan, Juve e Inter rispettivamente con 21, 20 e 18 punti fatti. I nerazzurri hanno però giocato sette partite a San Siro) quanto in quelli fatti in trasferta (19 in sette partite, davanti a Roma, Atalanta e Lazio.Più indietro Inter, Milan e Juventus che di punti ne hanno qui sommati rispettivamente 12 e 11). Si è già detto poi che il Napoli ha segnato più di tutte le avversarie: in fatto di gol subiti ha invece la terza miglior difesa, 12 reti incassate contro le 7 della Juve e le 11 della Lazio (seguono Roma con 14, Milan e Atalanta con 15 e lontana l'Inter con 22 gol presi). Di gran lunga migliore rispetto a quella delle avversarie è però la differenza reti: un più 25 rispetto al più 17 della Juve, al più 15 della Lazio, al più 14 del MIlan, al più 12 dell'Inter e al più 7 dell'Atalanta. Last but non least, il Napoli è la sola squadra a non aver mai perso (2 i ko per Juv e Milan, 3 per Lazio e Udinese, 4 per Atalanta e Roma, 5 per l'Inter). Insomma, si qui una leadership indiscussa e indiscutibile, che poggia su una organizzazione di gioco pregevole e su numeri che ne fotografano la superiorità sulle avversarie.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti