Calcio

"Il mondo sta attraversando un momento molto difficile che richiede la massima cura e attenzione da parte di tutti noi. Vi parlo oggi non da calciatore ma da figlio, da padre, da essere umano preoccupato per gli sviluppi recenti che riguardano il mondo intero. È importante seguire i consigli dell'Oms e dei governi su come gestire questa situazione. Proteggere la vita umana deve venire prima di qualsiasi altro interesse". Così in un post su Instagram Cristiano Ronaldo, attaccante della Juventus, in quarantena a Madeira dove si era recato per stare accanto alla madre colpita da un ictus e poi rimasto in Portogallo dopo la positività al coronavirus di Rugani. "I miei pensieri vanno a tutti quelli che hanno perso qualcuno di caro. Sono vicino a quanti stanno lottando contro il virus, come il mio compagno di squadra Daniele Rugani. Voglio anche dare il mio sostegno a quei fantastici professionisti del mondo sanitario che mettono la propria vita a rischio per salvare gli altri".

Tempo reale
  • A
  • A
  • A