LE PAROLE

Roma, Fonseca: "Manca ancora qualità, ma serviva vincere e l'abbiamo fatto"

Il tecnico giallorosso dopo la vittoria col Gent: "Perez? Non è un goleador ma ci può aiutare. I fischi a Pellegrini? Nessuno ama la Roma più di lui"

  • A
  • A
  • A

Paulo Fonseca bada al sodo dopo la vittoria col Gent nell'andata dei sedicesimi di Europa League: " La cosa importante era vincere e non prendere gol e questo lo abbiamo fatto - ha detto il tecnico della Roma - Mi chiedete se abbiamo fatto una partita di qualità? No, non l'abbiamo fatta. Però serviva vincere e ritrovare fiducia. Carles Perez? Ha fatto una buona partita, non è un goleador ma ci può dare una mano. I fischi a Pellegrini? Dobbiamo stargli vicino in questo momento, nessuno qui ama la Roma più di lui".

Fonseca è soddisfatto del risultato e dell'atteggiamento dei suoi, pur riconoscendo che la sua squadra sembra ancora convalescente: "Oggi i giocatori hanno lottato e fatto di tutto per cambiare questa difficile situazione in cui ci trovavamo. Non è stato facile perché il Gent è forte, ma abbiamo raggiunto il nostro scopo. Tanti errori in fase di impostazione? È vero, noi facciamo sempre questo gioco partendo da dietro, ma ora sarebbe il momento di non rischiare troppo, perché fatichiamo a trovare le stesse linee di passaggio di un mese fa".

Secondo il portoghese non è questione di modifiche tattiche: "Non penso che ce ne sia grosso bisogno in questo momento. Ci ho pensato, anche in corso di partita, però io penso che la squadra debba prima di tutto ritrovare se stessa e le cose che sa fare bene. Se penserò che serve cambiare qualcosa però lo farò, non sono certo intransigente su questo".

La Roma, anche contro il Gent, ha mostrato parecchia fragilità difensiva, pur non subendo gol: "Io penso che il miglior modo di difendersi sia tenere la palla, però in questo momento alcuni giocatori fanno fatica, hanno poca fiducia. Inoltre oggi non abbiamo mai rischiato azioni offensive, tenevamo palla e spesso andavamo dal portiere per evitare rischi, però così mettevamo in difficoltà Pau Lopez che era costretto a lanciare lungo e questo non va bene".

Infine una battuta su due dei protagonisti della serata, Perez, autore del primo gol in maglia giallorossa, e Pellegrini, che è stato fischiato dai tifosi al momento del cambio:"Carles oggi ha fatto una buona partita, con coraggio e voglia di giocare, ha avuto molte iniziative offensive. Non è un goleador, ma ci può aiutare con le sue reti. Devo ringraziare i tifosi perché oggi ci hanno fatto sentire il loro supporto. I fischi a Lorenzo? Lui è molto importante, dobbiamo stargli vicino perché sente molto la responsabilità. Non c'è nessuno che ama la Roma più di lui in questa squadra. Dobbiamo sostenerlo proprio per questo. Ha fatto tanto per questa squadra e non possiamo dimenticarlo".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments