Calcio ora per ora

RAZZISMO, CAVANI: "CHIEDO SCUSA MA NON VOLEVO OFFENDERE NESSUNO"

 "Accetto la sanzione disciplinare, sapendo di essere estraneo alle

Ora per ora placeholder
  • A
  • A
  • A

 "Accetto la sanzione disciplinare, sapendo di essere estraneo alle usanze idiomatiche inglesi, ma non la condivido". Edison Cavani, attaccante del Manchesrer United, commenta così la sospensione di tre giornate che gli è stata inflitta, per razzismo, dalla Football Association inglese per aver utilizzato l'espressione 'negrito' in un post diretto a un amico. Il giocatore, anche multato di 100mila sterline, si era subito difeso sostenendo che la parola usata era da intendersi in senso affettuoso. "Chiedo scusa se ho offeso qualcuno con un'espressione di affetto verso un amico, ma non c'era niente di più nelle mie intenzioni", ha assicurato il 'Matador' su Instagram.