CAOS

Qualificazioni mondiali, Brasile-Argentina bloccata dalle autorità  

L’autorità nazionale brasiliana ha interrotto il match al 5’ per chiedere l'allontanamento di quattro argentini che non avrebbero rispettato l’isolamento e le regole anti-Covid

  • A
  • A
  • A

Non è durata nemmeno cinque minuti la sfida tra Brasile e Argentina. Durante lo svolgimento della partita, alcuni membri dell’Anvisa (autorità nazionale brasiliana) sono entrati in campo per sospendere l’incontro, chiedendo che venissero allontanati quattro calciatori argentini, rei di non aver rispettato l’isolamento e le norme contro il coronavirus. L’Albiceleste ha abbandonato il campo sullo 0-0 e non è più rientrata in campo: partita ufficialmente sospesa dopo più di un'ora. 

Scene surreali a San Paolo nella sfida tra Brasile-Argentina, valida per le qualificazioni ai mondiali di calcio di Qatar 2022. Dopo cinque minuti di gioco, l’Anvisa (autorità nazionale brasiliana) è entrata in campo per interrompere il match, mandando negli spogliatoi i giocatori dell’Albiceleste. Il motivo risiede nel mancato rispetto del protocollo anti-coronavirus emanato dal governo brasiliano, che impedirebbe a quattro giocatori provenienti dalla Premier League di prendere parte all’incontro. Il portiere Emiliano Martinez, il difensore Romero, il centrocampista Lo Celso e l’ala Buendia infatti, da regolamento, dovrebbero rispettare almeno 14 giorni di quarantena prima di potersi muovere in Brasile, essendo stati almeno due settimane in Inghilterra (in quanto appunto giocatori del campionato inglese). Tre di loro erano invece titolari, mentre Buendia sedeva in panchina.

Già a un paio d’ore dall’inizio dell’incontro le autorità avevano fatto irruzione nell’albergo della nazionale argentina, proprio per far rispettare il protocollo contro la diffusione del coronavirus. Alla fine ai quattro giocatori è stato dato il permesso della Conmebol, la federazione continentale sudamericana di calcio, di prendere parte all’incontro. Un veto evidentemente contestato dalle autorità nazionali brasiliane, che hanno sospeso il match dopo pochi minuti. I giocatori dell’Argentina si sono recati negli spogliatoi, in attesa di nuove disposizioni. Poco dopo, Messi è tornato sul terreno di gioco (senza indossare la maglia della sua nazionale) per parlare con i giocatori brasiliani. Il Brasile è rimasto in campo dando un po' di spettacolo con il campo in attesa della decisione ufficiale che è arrivata dopo un'ora: partita sospesa. Una sconfitta per tutti.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments