Calcio ora per ora

Palermo, Orihuela: "qui per puntare alla Nazionale"

"Sono felice di essere a Palermo, per me il City Football Group e' una

Ora per ora placeholder
  • A
  • A
  • A

"Sono felice di essere a Palermo, per me il City Football Group e' una grande opportunita' di crescita professionale. Ringrazio la proprieta' per la grande possibilita' che mi sta dando". Sono le prime parole da giocatore del Palermo dell'uruguaiano Renzo Orihuela, arrivato nel mercato di gennaio dal Montevideo City Torque, club di proprieta' del City Football Group. "Spero di fare bene - ha aggiunto Orihuela - per affermarmi in Europa con la maglia del Palermo. Penso che le possibilita' di arrivare in nazionale giocando in Europa aumentino". A Palermo c'e' una grande tradizione di calciatori uruguaiani. "Tutti i miei connazionali che sono passati da qui (Cavani, Hernandez, fino a Lores Varela) hanno fatto una grande carriera - ha sottolineato - . Non conosco personalmente Cavani, ma spero di riuscire a fare bene come lui. L'unico che conosco personalmente e' Lores Varela, mio amico. Le mie caratteristiche? Sono un centrale e posso giocare sia a destra che a sinistra, sia a 3 che a 4. I miei punti di forza sono il gioco aereo, l'aggressivita' nella marcatura e l'uscita palla al piede". Il nuovo difensore del Palermo ha parlato anche del suo idolo e del numero di maglia che ha scelto, il 4. "Sergio Ramos aveva quel numero - ha chiarito - quando ho chiesto il 4 mi hanno detto che era di Andrea Accardi, che per la squadra era un'icona. Anche in Uruguay ci sono ottimi difensori, penso a Godin, Gimenez e Araujo, ma ho visto Sergio Ramos da piccolo e mi sono sempre ispirato a lui che e' e resta il mio idolo".