Calcio ora per ora

Nazionale femminile, soncin: "Con l'inghilterra test importante"

  • A
  • A
  • A
Ora per ora placeholder

“Ci aspetta un altro test importante, un altro passo di crescita verso il nostro obiettivo. Contro l’Inghilterra dovremo essere molto attenti dal punto di vista difensivo, soprattutto per le loro caratteristiche di attacco diretto della profondità, ma dobbiamo avere la consapevolezza di poter creare diverse situazioni per metterle in difficoltà. Andremo a giocarci la nostra partita con coraggio”. Parola di Andrea Soncin che ha parlato in conferenza stampa in vista del il test amichevole contro l’Inghilterra in programma martedì alle ore 18:00. Le Azzurre sono reduci dallo 0-0 di venerdì con l’Irlanda, un’occasione per vedere all’opera “tante ragazze che fin qui hanno giocato meno – ha aggiunto il commissario tecnico –. Domani sfideremo una Nazionale formata da grandissime individualità, quindi dovremo lavorare bene, cercando di portare in campo quell’atteggiamento che si è già visto nei match di fine anno”. Soncin si è soffermato anche su Giulia Dragoni, 17enne azzurra del Barcellona: “È un grande talento e va accompagnata nel suo percorso di maturazione che sta facendo anche col club. Sarà certamente una risorsa importantissima per la Nazionale”.

“Non bisogna montarsi la testa ma pensare solo a lavorare sodo, a testa bassa e continuare a dare il 100%”, sottolinea la centrocampista, diventata la scorsa estate la calciatrice italiana più giovane di sempre a giocare un Mondiale. “Da sola non vado da nessuna parte, sono sullo stesso piano delle altre compagne e cerco costantemente di imparare dalle più grandi. Spero di portare il mio entusiasmo e di poter diventare un’ispirazione per le bambine, perché capiscano che con impegno e sacrificio si può arrivare a vestire la maglia dell’Italia anche da giovanissime”. “Sono molto grata al Ct per avermi dato fiducia. Mi chiede di non andare troppo incontro alla palla e di giocare veloce, sono a disposizione della squadra e pronta a giocare dove vuole il mister. Sappiamo che l’Inghilterra è una squadra forte e strutturata, ma non temiamo né ci sentiamo inferiori a nessuno”.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti