NAPOLI

Napoli, Gattuso: "Non è sfortuna, siamo schizofrenici: è anche colpa mia"

Molta amarezza anche nelle parole di Insigne: "Io sono quello che ha sbagliato di più"

  • A
  • A
  • A

"Non si tratta solo di sfortuna: ho detto alla squadra che quest'anno stiamo buttando partite incredibili. E questo mi brucia. Sto vedendo un Napoli schizofrenico". Queste le parole e questa l'analisi spietata che fa Rino Gattuso dopo la sconfitta in casa con lo Spezia. "Ho visto quattro-cinque occasioni sottoporta dove non siamo andati con la giusta cattiveria" ha ribadito il tecnico degli azzurri. "Se per un errore ci viene poi il braccino, è finita. Le partite si giocano fino in fondo, e invece noi alla prima difficoltà andiamo in crisi. Cominciamo a pensare in campo all'errore fatto. Il veleno non è solo essere decisi e cattivi sottoporta, ma anche accettare che lo Spezia possa pareggiare e poi riprendersi la partita. Se non l'ho fatto capire alla squadra, un po' è anche colpa mia" 

Parole chiare e decise che trovano un'eco in quelle di Insigne che nel post partita ha voluto mettere la faccia davanti ai microfoni: "Sono dispiaciuto per questa sconfitta, ci è mancata la cattiveria sottoporta e io sono quello che ha sbagliato di più" ha dichiarato. "Sono il capitano e devo essere io a trascinare la squadra. Oggi potevamo giocare anche ore, e il gol non sarebbe arrivato. Ma non è solo questione di questo: ripeto, sento la responsabilità su di me".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments