MILAN

Milan, Leao giura fedeltà: "Darò tutto per questa maglia"

L'attaccante rossonero: "Ibra come un fratello, uno come lui va solo ascoltato perché se ti aiuta è perché in te vede qualcosa”

  • A
  • A
  • A

La Serie A è ferma e non si sa se e quando ripartirà, ma il futuro di Rafael Leao, alla ripresa, sarà ancora rossonero: “A me non piace fare promesse - ha detto l'attaccante durante un'intervista a Sky Sport - preferisco dare risposte sul campo. Darò però tutto per questa maglia e ai nostri tifosi chiedo di starci vicino, come hanno fatto quest’anno anche nei momenti più difficili. Vogliamo riportare il Milan dove merita, ovvero sui grandi palcoscenici”.

Il giovane talento lusitano ha parlato delle difficoltà di stare lontano dai campi: “È un periodo noioso perché non stiamo facendo ciò che ci piace di più, ovvero essere sul campo, stare con i compagni, sentire i tifosi e affrontare i nostri avversari. Il calcio mi manca e vorrei tornare presto a giocare, la salute però viene prima di tutto. Sono sicuro che tutto andrà bene”. In questi giorni Leao e i suoi compagni sono costretti ad allenarsi da soli: “Gli allenamenti di Pioli sono intensi ed utili per non perdere la forma, sono convinto che quando riprenderemo staremo molto bene”.

“Ho iniziato bene, anche se all’inizio non giocavo molto - ha aggiunto l'attaccante parlando dei primi mesi al Milan - Quando ho avuto le mie chance ho provato ad aiutare la squadra. Nel corso di un’annata, ci sono periodi nei quali gli altri vanno più forte di te e tu devi solo avere pazienza. La squadra viene prima di tutto, quello che conta è farsi trovare pronti. Bilancio? So che posso fare di più, credo in me stesso. L’Italia per me rappresentava una nuova esperienza, un campionato nuovo, ma sento che dal punto di vista tattico sono migliorato. Fino ad oggi, i momenti più belli sono stati l’esordio nel derby contro l’Inter ed il primo goal a San Siro”.

Infine un giudizio sul suo compagno di attacco, Zlatan Ibrahimovic: “È straordinario, è come un fratello maggiore. Prova sempre a consigliarmi e ad aiutarmi. Uno come lui va solo ascoltato perché se ti aiuta è perché in te vede qualcosa”.

Vedi anche Milan, un amico per Rebic: parte l'assalto a Jovic Milan Milan, un amico per Rebic: parte l'assalto a Jovic

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments